Il Mondo dei Bimbi

Come affrontare il rientro a scuola dopo le vacanze

12

A Settembre riaprono tutte le scuole di ogni ordine e grado e se per i genitori questa è una buona notizia, per i bambini potrebbe esserlo un po’ meno.

Questo il calendario di inizio e fine anno scolastico 2018/ 2019 nelle varie regioni italiane:

Abruzzo: 10 settembre 2018 – 8 giugno 2019;

Basilicata: 10 settembre 2018 – 12 giugno 2019;

Calabria: 17 settembre 2018 – 8 giugno 2019;

Campania: 12 settembre 2018 – 8 giugno 2019;

Emilia-Romagna: 17 settembre 2018 – 7 giugno 2019;

Friuli Venezia Giulia: 10 settembre 2018 – 12 giugno 2019;

Lazio: 17 settembre 2018 – 8 giugno 2019;

Liguria: 17 settembre 2018 – 11 giugno 2019;

Lombardia: 12 settembre 2018 – 8 giugno 2019;

Marche: 17 settembre 2018 – 8 giugno 2019;

Molise: 13 settembre 2018 – 8 giugno 2019;

Piemonte: 10 settembre 2018 – 8 giugno 2019;

Puglia: 20 settembre 2018 – 12 giugno 2019;

Sardegna: 17 settembre 2018 – 8 giugno 2019;

Sicilia: 12 settembre 2018 -11 giugno 2019;

Toscana: 17 settembre 2018 – 10 giugno 2019;

Trentino-Alto Adige (Provincia di Bolzano): 5 settembre 2018 – 15 giugno 2019;

Trentino-Alto Adige (Provincia di Trento): 12 settembre 2018 – 8 giugno 2019;

Umbria: 12 settembre 2018 – 8 giugno 2019;

Valle d’Aosta: 12 settembre 2018 mercoledì 12 giugno 2019;

Veneto: 12 settembre 2018 mercoledì 8 giugno 2019.

Anche se poi col tempo anche i più piccoli si abitueranno alla loro nuova routine e saranno felici di stare insieme ai loro nuovi compagni, riprendere le vecchie abitudini, oppure andare per la prima volta a scuola, per i bambini che iniziano la materna o il primo anno delle elementari, rappresenta pur sempre un piccolo trauma.

Ecco allora di seguito i consigli di Bimbo & Mamma su come affrontare il rientro a scuola dopo le vacanze estive.

Abituare per tempo il bambino ad alzarsi presto

L’estate si sa è il mese della spensieratezza e in cui di solito è consentito sia ai grandi che ai piccini spostare un po’ in avanti le lancette della sveglia. In vista però del rientro a scuola, vale a dire una o due settimane prima, cerca di riabituare il bambino ad alzarsi presto, anticipando se necessario l’orario in cui va a coricarsi la sera.

Se particolarmente dormiglione, ci vorrà un po’ a prendere il nuovo ritmo ma col tempo vedrai non sarà più un problema!

Spiegare al bambino perché è importante andare a scuola

Sia i bambini che vanno per la volta a scuola che quelli che iniziano la scuola elementare potrebbero sentirsi un po’ spaesati nei primi giorni di avvio delle lezioni: affrontare così tanti cambiamenti tutti insieme e stare lontani da tutto ciò che prima era familiare spaventerebbe un adulto, figuriamoci un bambino di 3 o 5 anni!

Per evitare che i primi giorni si rivelino una vera tragedia, cerca di spiegare prima al bambino usando un linguaggio semplice cosa troverà nel nuovo ambiente scolastico e perché è così importante per lui andare a scuola.

Coinvolgerlo nell’acquisto del materiale scolastico

Iniziare una nuova attività comporta sempre una serie di preparativi: prima che la scuola inizi dovrai infatti comprare lo zaino, l’astuccio, i quaderni, i pastelli e tutto l’occorrente per le varie attività didattiche. Coinvolgere il bambino nell’acquisto di questo materiale può aiutare a rafforzare in lui l’entusiasmo e a farlo sentire più sicuro di sé nel momento in cui varcherà la soglia dell’aula.

Vestirlo in modo adeguato

Affrontare i primi giorni di scuola non è facile anche perché in molte zone d’Italia il mese di Settembre è ancora abbastanza caldo per cui se il bambino fosse vestito troppo pesante potrebbe sudare e tornare a casa con qualche malanno. Abituatevi quindi a vestirlo a strati, utilizzando una felpina leggera sopra la t-shirt a mezze maniche, pantalone lungo di cotone o bermuda.

Per le scarpe è preferibile far indossare delle sneakers senza lacci e con chiusura a strappo almeno fino a quanto tuo figlio non sarà in grado di fare il nodo da solo.

Evitare ansie inutili

Molto spesso l’animo del bambino riflette ansie e preoccupazioni già presenti nei genitori: se tu Mamma dovessi apparire quindi troppo tesa ed ansiosa in vista dell’inizio dell’anno scolastico questo potrebbe riflettersi negativamente anche sulla serenità del tuo piccolo.

Se può esserti d’aiuto, qualora l’inizio della Materna dovesse rappresentare la prima occasione di distacco da lui, nelle settimane che precedono l’avvio delle lezioni prova  a lasciare il tuo bimbo da solo con qualche altro adulto, allontanandoti prima per mezz’ora, poi per qualche ora per fare qualcosa che ti piace.

Questo non solo ti aiuterà a sentirti più tranquilla, ma farà capire a lui che il distacco da te è solo momentaneo.

Commenti

commenti

Condivisioni