Guida al Bambino

Come vestire il bambino quando fa caldo

come-vestire -il-bambino-quando-fa-caldo

Con l’estate oltre che le belle giornate arrivano anche il caldo e l’umidità. Ed esattamente come avviene per gli adulti, anche i bambini molto piccoli hanno bisogno di indossare indumenti adeguati per riuscire a sopportare meglio le elevate temperature estive.

Se anche tu ti stai chiedendo come vestire il bambino quando fa caldo, continua a leggere perché nei paragrafi che seguono ti daremo alcuni consigli utili rispondendo a poche, semplici domande!

Caldo estivo: quali sono gli indumenti giusti per un neonato?

Uno degli aspetti più importanti riguarda senza dubbio la scelta dei materiali: per consentire alla pelle del bambino di respirare, la cosa migliore è scegliere vestiti realizzati in tessuti naturali come il lino e il cotone, evitando invece quelli sintetici.

È inoltre sempre preferibile optare in estate per vestiti e tutine dai colori chiari, che attirano meno i raggi del sole, e dalle forme ampie, che, evitando di cingere il corpo, permettono al sudore di evaporare. Mantenendo infatti il sudore a contatto con la pelle, si corre il rischio di provocare al neonato una particolare forma di dermatite chiamata “sudamina” che si genera appunto quando le ghiandole sudoripare sono ostruite.

Nel caso dunque di una femminuccia, non avrai che l’imbarazzo della scelta vista la grande quantità di abitini in colori pastello e completini estivi formati da deliziose culotte abbinate a canotta o t-shirt; per i maschietti  la migliore soluzione è rappresentata dalla salopette o dal pagliaccetto, una sorta di tutina in tessuto leggero con maniche e pantaloncini lunghi fino a mezza coscia. Per quello che concerne poi scarpe e calzini, se il tuo bambino ancora non cammina, in casa puoi tranquillamente lasciarlo a piedi nudi, optando per delle semplici calzature morbide o dei calzini in cotone quando invece devi uscire. Completano l’outfit estivo del tuo neonato cappelli, berretti e cuffiette che hanno lo scopo di proteggere la testa dai raggi diretti del sole.

Per la passeggiata serale, infine, sempre meglio portare con sé un giubbino leggero o un golfino di filo, da far indossare quando la temperatura inizia a farsi più fresca.

Il body deve essere sempre indossato?

Una delle domande che assilla di più le neomamme quando arriva l’estate è proprio questa: è sempre necessario far indossare il body a mio figlio? La risposta in questo caso non è univoca, ma molto dipende dalle condizioni atmosferiche.

In caso di temperature davvero elevate (sopra i 30 gradi) in generale body e maglia intima possono essere tranquillamente eliminati. Se invece la temperatura tende ad oscillare fra i 19 e 25 gradi, in questo caso è preferibile continuare a far indossare la canottiera sia ai bimbi molto piccoli che a quelli più grandicelli. Qualora poi all’improvviso la temperatura dovesse improvvisamente salire, per evitare di far sudare il bambino, puoi anche togliere gli indumenti che ha sopra, lasciandolo solo con il body.

Qual è il guardaroba migliore per le vacanze?

Se sei ovviamente in procinto di partire per le vacanze, tieni sempre presente che in hotel o nella casa che hai affittato per le ferie estive non avrai la comodità di poter lavare e asciugare con facilità i vestiti del tuo bambino. Ecco dunque che diventa necessario avere in valigia tutti gli indumenti necessari per affrontare i numerosi cambi della giornata; questo perché, quando il bambino è sudato, è sempre preferibile sostituire anche gli indumenti indossati per evitare che il sudore sopra depositato, una volta che la temperatura scende, lo faccia raffreddare.

Fra gli indumenti che dovrai assolutamente portare con te in quantità adeguata ci sono: body, canotte e magliette in cotone; pantaloncini e abitini leggeri; pagliaccetti e/o completi culotte più cannottiera; capellini e cuffiette; calzini e/o calzature morbide in cotone; golfini leggeri e, naturalmente, lenzuolini e copertine di filo da usare nel passeggino o per la nanna.

Come vestire il bambino di notte?

Anche in questo caso una neomamma potrebbe trovarsi del tutto spiazzata nel decidere cosa far indossare al bambino quando viene il momento di andare a dormire: proprio come nel caso di noi adulti, la notte può diventare un vero calvario se fa troppo caldo e non si riesce a dormire.

In questo caso, dunque, è bene coprire il neonato il meno possibile, lasciandolo magari solo col body o con un pagliaccetto in cotone. Se però proprio per contrastare la calura estiva, tieni acceso anche di notte il condizionatore, è preferibile mettere al bambino un pigiamino o una tutina in cotone a maniche lunghe, facendo comunque sempre attenzione che non sia colpito direttamente dall’aria più fredda. Ricorda infine di non lasciare dentro la culla bambole di pezza e pupazzi che oltre ad aumentare il calore, rappresentano anche un serio pericolo di soffocamento.

 

 

 

 

Commenti

commenti

Condivisioni