Il latte preferito dalle mamme

10 consigli per essere un buon genitore

23 Maggio 2016

  • Il Mondo dei Bimbi

Essere un buon genitore è probabilmente la cosa che più desideri al mondo e diventare genitore è una delle esperienze più appaganti che ci siano, d’altro canto il mestiere della mamma o del papà non è facile e a volte ti sembra di non fare abbastanza. Questi alti e bassi sono fondamentali per imparare ad essere un buon genitore ed è per questo che abbiamo raccolto per te 10 consigli che ti aiuteranno sicuramente.

Avere un bimbo significa non solo crescerlo, ma crescere insieme a lui, imparando giorno dopo giorno come essere un buon genitore, questi 10 consigli insieme a tanto amore sono tutto quello che ti serve!

10 consigli per essere un buon genitore

#1 Non puoi amare troppo il tuo bambino

Non esiste qualcosa come il “troppo amore” e quello incondizionato che tu provi per il tuo piccolo. Un bimbo non sarà mai viziato perché gli si è dato troppo amore, piuttosto potrebbe diventarlo se si sostituisce l’amore con il non essere severi quando è necessario o lo si sostituisce con “cose”.

#2 Cambia con il tuo bambino

Il tuo piccolo cresce e cambia giorno dopo giorno e lo stesso deve fare il tuo essere genitore. L’età e le esperienze di un bimbo influiscono sul suo modo di comportarsi e di vedere il mondo. Il tuo compito è quello di cercare di comprendere a pieno tuo figlio in modo da potergli dare ciò di cui ha bisogno.

#3 Ascolta davvero i tuoi figli

Spesso i genitori rispondo ai loro bambini d’istinto senza davvero ascoltare quello che i piccoli dicono, questo il più delle volte si traduce in un “no” o in una risposta basata su qualche parola ascoltata distrattamente, dando così al piccolo l’impressione che quello che stai facendo è più importante di quello che ha da dirti. Il bimbo ha bisogno di tutta la tua attenzione, quindi smetti di fare qualsiasi cosa e ascolta quello che ha da dirti.

#4 Crea delle abitudini

Abitudini e routine non sono utili solo per i più piccoli, a tutti piace di tanto in tanto sapere cosa succederà e creare delle abitudini di famiglia è il miglior modo per rendere forte un rapporto. Qualsiasi cosa va bene, dal fare una passeggiata al parco tutti i sabati al fare colazione la domenica mattina con dei pancake.

#5 Mamma e papà si vogliono bene

Forse alcuni bimbi potrebbero fare una faccia un po’ strana quando mamma e papà si baciano ma, l’essere genitori e la relazione con il partner non hanno importanza diversa, anzi, ma devono camminare di pari passo per insegnare ai più piccoli una relazione sana e basata sull’amore. Ogni gesto d’affetto insegna al bimbo a prendersi cura delle persone a cui vuole bene.

come essere un buon genitore

#6 Leggete insieme

Molti genitori leggono una storia ai propri figli quando è l’ora della nanna, ma smettono quando i piccoli imparano a leggere, ma leggere insieme va ben oltre l’insegnare come leggere o parlare ad un bimbo, è un modo per stare insieme e farsi qualche coccola (ricordi il consiglio #4?).

#7 Il contatto fisico è importante

Non c’è dubbio che una mamma ed un papà amino alla follia coccolare il proprio bimbo, una volta cresciuto però le pernacchie sulla pancia iniziano a diventare un po’ imbarazzanti. Questo non significa dover perdere quest’abitudine così preziosa, basta trovare dei modi alternativi che possono essere leggere insieme, guardare la televisione sul letto o sul divano o spazzolare i capelli.

#8 Non essere sempre superman

Il dovere di un genitore non è salvare il proprio bimbo da tutte le cose spiacevoli, ma prepararlo ad affrontarle. Questa regola logicamente non vale se il tuo piccolo sta per fare qualcosa di veramente pericoloso, ma se si tratta della delusione di non aver vinto una gara in piscina o della ramanzina che avrà dalla maestra perché non ha fatto i compiti, beh, in quel caso la cosa migliore che puoi fare è incoraggiarlo a fare meglio la prossima volta piuttosto che risolvere tu il problema.

#9 Motiva sempre tuo figlio

La cosa più importante che un genitore possa fare per suo figlio è motivarlo e non perdere mai l’occasione di fargli sapere quanto lui sia speciale. Non servono poemi o gesti eclatanti, spesso basta dire qualcosa come “Ti voglio bene” o “Sei la cosa più bella che ho”. Frasi come queste fanno sentire amato un bimbo e lo aiutano ad affrontare le delusioni e gli errori.

#10 Miglioramento invece di perfezione

I 9 consigli precedenti ti saranno sicuramente molto utili e siamo sicuri farai del tuo meglio per metterli in pratica da subito, se non dovessi riuscirci tutti i giorni o trovassi alcuni più difficili di altri, non scoraggiarti e non tentare di fare l’impossibile. Non puoi essere un genitore perfetto, ma puoi sicuramente essere un buon genitore e siamo sicuri ci riuscirai

Questi sono i nostri 10 consigli per essere un buon genitore, tu ne hai altri? Lascia un commento o scrivici sulla nostra pagina Facebook 😀


COMMENTA L'ARTICOLO