Il latte preferito dalle mamme

10 regole da rispettare quando si va a trovare un neonato

21 Marzo 2018

  • Essere Genitori

Se sei una mamma in attesa, sappi che quando nascerà il tuo bambino amici e parenti verranno a farti visita sia in ospedale che a casa per condividere con te la gioia del nuovo arrivo.

Di sicuro, soprattutto quando si tratta di persone care, questo non potrà che renderti felice, anche se è bene far rispettare alcune regole. Un bambino di pochi giorni ha, infatti, le difese immunitarie ancora molto fragili e, evitando di seguire alcune precauzioni, rischieresti di esporlo a germi e batteri pericolosi per la sua salute.

Non solo, un bimbo così piccolo è anche facilmente irritabile, soprattutto quando le sue abitudini vengono modificate, pertanto anche in questo caso è meglio che ogni visita sia programmata in modo da essere conciliabile con i ritmi di vita del tuo piccolo.

Ecco allora 10 regole da rispettare quando si va a trovare un neonato di cui far tesoro quando sarà il momento!

1 Evitare le visite entro le 24 ore dal parto

Le prime ore di vita di un bambino sono fondamentali per l’instaurarsi di un legame fra la madre e il neonato: sia la donna che suo figlio avranno bisogno di stare soli per abituarsi di nuovo l’uno all’altro come entità separate.

Meglio evitare di ricevere visite entro le 24 ore dal parto: è, infatti, in questa fase che le ostetriche consigliano di tentare il primo approccio con l’allattamento materno ed eventuali distrazioni ed interferenze potrebbero non solo irritare il piccolo, ma anche stancare eccessivamente la madre.

L’unica eccezione in questo caso sono il papà e i familiari più stretti (nonni e zii), i quali dovranno però limitare le visite a pochi minuti nel rispetto dell’orario previsto dall’ospedale.

2 Durante la visita evita profumi troppo intensi

Tutti sanno che non è sano fumare davanti ad un bambino, ma pochi ricordano che anche farsi una sigaretta pochi istanti prima di fare visita ad un neonato potrebbe allo stesso modo costituire un problema.

Il forte odore di fumo di cui si impregnano abiti ed accessori potrebbe infatti infastidire il bambino, per cui è sempre preferibile evitare di fumare (o per lo meno lavarsi le mani e cambiarsi i vestiti) quando si è in procinto di andare a trovare un neonato. Per lo stesso motivo sono da evitare anche i profumi troppo intensi che, in ambienti molto piccoli, potrebbero infastidire il piccolo che ancora non è abituato alle sollecitazioni esterne.

3 Limitare i rumori troppo forti

Così come per gli odori, anche i rumori troppo forti potrebbero alterare l’equilibrio del neonato, causando crisi di pianto e difficoltà di dormire e/o mangiare. Anche quando il bambino sarà tornato a casa, evita quindi di invitare troppe persone alla volta (mai più di 5 o 6) affinché il vociare intorno a lui non sia eccessivo e, sempre al fine di limitare i rumori troppo forti, chiedi ai tuoi ospiti di spegnere od abbassare la suoneria del telefono.

4 Far lavare le mani prima di prenderlo in braccio

Un bambino di pochi giorni non possiede ancora tutti gli anticorpi necessari a proteggerlo da infezioni e malattie: è, dunque, indispensabile che l’ambiente in cui soggiorna sia il più possibile pulito e sterile.

Stesso discorso vale anche per le persone con coi viene in contatto: è buona regola, quindi, quando si accosta un neonato, lavarsi bene le mani con acqua e sapone; qualora non fosse possibile, è preferibile chiedere alle persone di evitare di prenderlo in braccio per non mettere troppo a rischio la sua salute.

5 Togliere il flash alla fotocamera

Particolare attenzione richiederà anche il momento delle foto ricordo: se il bambino, ad esempio, sta dormendo tranquillo, si cambia il pannolino o sta poppando è assolutamente vietato sottrarlo alla sua attività per scattare una foto.

Saranno sempre comunque la mamma ed il papà a decidere se e quando il neonato può fare delle foto, e in ogni caso è opportuno chiedere di togliere il flash alla fotocamera per non infastidirlo.

6 Proibire sempre e comunque i baci

Baciare un bambino di poche ore/ giorni è assolutamente vietato, anche quando si tratta di parenti stretti, figuriamoci nel caso di estranei. Chiedi quindi alle persone che ti fanno visita, compresi i nonni e gli zii, di astenersi da questo tipo di effusioni che potrebbero trasmettere al bimbo indifeso germi e batteri molto pericolosi.

7 Far rispettare la privacy mentre si allatta

L’allattamento al seno è uno dei momenti più dolci e intensi che contribuiscono a rafforzare il legame fra mamma e bambino. Anche se ci sono alcune mamme che non provano fastidio ad allattare il pubblico, ce ne sono altre che invece si sentono imbarazzate a condividere questo momento con degli estranei. Se dunque hai degli ospiti e desideri appartarti per dare il seno al tuo piccolo, non avere paura di chiedere alle persone di rispettare la tua privacy, evitando di entrare nella stanza e mantenendo le distanze per tutta la durata della poppata.

8 Chiedere di non dare consigli non richiesti

Questa una regola che rientra più nel buonsenso e nella buona educazione delle persone: una madre che ha appena partorito è, infatti, in una fase molto delicata che anche una parola di troppo potrebbe metterla in crisi.

Se pensi pertanto che possa esserci fra i tuoi ospiti qualcuno che potrebbe dare consigli non richiesti o fare commenti inopportuni, cerca di bloccare sul nascere questo tipo di situazioni. Se, per ovvi motivi non puoi farlo direttamente, prova facendo dell’ironia!

9 Non svegliare il bambino ogni 5 minuti

Nel caso di visite non programmate, i tuoi ospiti potrebbero presentarsi alla spicciolata, chiedendo ogni volta di vedere il neonato che magari sta dormendo. In tal caso sii ferre nel dire che se il bambino si è appena appisolato, potranno vederlo solo dopo che si sarà svegliato.

Mai, infatti, cedere alle richieste di una nonna o di una zia che ti chiede di prenderlo in braccio, rischiando così di turbare il suo sonno: questopotrebbe non solo irritare il piccolino che sta riposando, ma innervosire anche te che magari in quel frangente stai cercando di tirare un po’ il fiato.

10 Chiedere agli ospiti di non prolungare troppo la loro visita

L’arrivo di un bambino comporta, in una famiglia, l’instaurarsi di nuove abitudini di vita. Anche se è bello condividere con gli altri questa gioia, è importante che il nuovo gruppo familiare trovi subito un’intesa! Fai capire dunque ai tuoi ospiti che pur avendo il piacere di riceverli, non dovranno prolungare troppo la loro visita al fine di non turbare il delicato equilibrio che si sta creando in casa.

 


COMMENTA L'ARTICOLO