Il latte preferito dalle mamme

L’allattamento al seno: da dove comincio?

7 Agosto 2015

  • Il Mondo dei Bimbi

Hai appena partorito e ti hanno portato il bambino in camera. E’ così piccolo e tenero e… ha tantissima fame! Non farti prendere dal panico e respira: è un momento meraviglioso per una mamma. Anzi, è il momento in cui il tuo corpo ed il suo si incontrano per dare vita all’attimo più magico per una donna: allattare al seno. Cerchiamo di partire “dalle basi” per darti qualche informazione in più e vivere serenamente questo momento.

Il latte materno è riconosciuto universalmente per essere l’alimento più completo per il corretto sviluppo psico-motorio nei bambini. L’allattamento al seno fornisce al neonato tutti i nutrienti di cui ha bisogno nelle prime fasi della sua vita. Favorisce la crescita attraverso le sostanze bioattive e immunologhe di cui il latte è ricco: queste proteggono il bambino da infezioni batteriche creando i giusti presupposti per lo sviluppo intestinale. Queste elencate sono proprietà che appartengono esclusivamente al latte materno e che si trasferiscono solo con l’allattamento al seno.
Secondo le organizzazioni mondiali (Unicef, Organizzazione Mondiale della Sanità) i bambini dovrebbero essere obbligatoriamente allattati al seno fino alla 26esima settimana e – facoltativamente, a seconda delle esigenze di mamma e bimbo, – fino ed oltre i due anni e mezzo d’età.

Vi sono varie tipologie di allattamento elencate nelle linee guida adottate dal nostro Ministero della Salute:

  • allattamento esclusivo al seno con latte materno
  • allattamento al seno con aggiunta di liquidi non nutrienti
  • allattamento al seno con integrazione di latte formulato.

L’OMS raccomanda di nutrire i bambini con latte materno fino a quando il bambino non comincia a mostrare interesse per altri alimenti. Anche durante lo svezzamento, però, è importante una complementarietà tra il latte della mamma e l’alimentazione da adulto che si somministra al bambino. L’allattamento al seno è infatti un diritto dei bambini e deve essere fatto il possibile per permettergli di crescere in salute, dato che il latte della mamma è l’alimento più completo che esista.

Photocredits: Pixabay.com


COMMENTA L'ARTICOLO