Il latte preferito dalle mamme

Che bimbo vorresti: maschio o femmina?

12 Gennaio 2015

  • Guida alla Gravidanza

Ognuno di noi ha un desiderio (nascosto o meno) sul sesso del proprio bambino. Da cosa dipende? E’ più facile avere un nastro azzurro o rosa? Parliamone!

Il desiderio di ogni genitore è che il proprio figlio nasca sano, ovviamente. Potendo, però, scegliere sarebbe meglio un maschietto o una femminuccia? Di solito si dice che i papà vorrebbero tanto una principessa da proteggere e coccolare e le mamme un principino da viziare e di cui andare orgogliose. Ma è proprio così?

Indovinare il sesso del proprio bambino è un gioco divertente che molti genitori fanno prima di saperlo con certezza dopo la diciassettesima settimana ma se si potesse scegliere quali sarebbero le differenze?

Voglio una bimba!

Se il tuo pancino, mamma, si sta allargando sui fianchi, secondo la saggezza popolare, sta arrivando una principessa. Avrai voglia di dolci e di tanta frutta (che fa sempre bene) e sarai molto irrequieta! La voglia di avere una bimba può essere ricondotta all’istinto di protezione, di dolcezza e di tranquillità che, invece, un bimbo scatenato può magari non portare subito. Avere una femminuccia, però, non è sempre tutto rose e fiori: se da principessa si trasforma in guerriera, mamma, come la mettiamo? 🙂

Maschio, maschio!

Un maschietto vivace può portare più grattacapi alle mamme ma può essere anche il bimbo più dolce del mondo. Chi desidera un figlio maschio solitamente dà molto spazio al suo lato più pratico ed estroso. Il  rapporto mamma-figlia è speculare ad un profondo rapporto fatto di complicità, lotte e giochi sfrenati!

Sono sempre girate leggende metropolitane su come determinare il sesso del nascituro ma, cara mamma, è davvero così importante che sia maschio o femmina? Tu perché vorresti uno o l’altro? Raccontacelo nei commenti 🙂

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia la tua opinione e continua a seguirci su bimbo&mamma.it! 🙂

Credits Photo: Pixabay.com


COMMENTA L'ARTICOLO