Il latte preferito dalle mamme

Come affrontare il primo giorno di scuola

12 Agosto 2016

  • Il Mondo dei Bimbi

E’ normale per un bambino piccolo avere un po’ di timore per il suo primo giorno di scuola. Prova ad immaginare come ci si sente a dover lasciare casa per andare in un posto in cui non conosci niente e nessuno. Leggi i nostri consigli per aiutare il tuo bambino a vivere il primo giorno di scuola con il sorriso.

Il tuo bambino cresce in fretta ed è già arrivato ad una delle grandi tappe, il primo giorno di scuola. Tu gli hai insegnato i colori, come si scrive il suo nome e le prime parole, ma adesso dovrà lasciare il nido per la prima volta, ecco qualche consiglio per aiutarlo a superare il timore della separazione.

Ascoltalo e parlagli

Parla con il tuo bambino senza giudicare quello che prova riguardo l’andare a scuola. E’ importante ascoltare tutto quello che il bimbo sente piuttosto che cercare di aggiustare le cose appena il discorso è iniziato. Se il tuo piccolo continua a fare i capricci spiegagli in modo deciso che è importante andare a scuola affinché riceva un’istruzione e perché è obbligatorio.

Resta calma

Il tuo bambino probabilmente è preoccupato ed il miglior modo di sostenerlo è essere calma, questo lo calmerà a sua volta. Impara una tecnica di respirazione addominale semplice e insegnala al bimbo, la respirazione da sola fa già la differenza aiutandolo a distendersi nei momenti più difficili.

Sii comprensiva

Non sminuire le paure del tuo bimbo dicendogli che è sciocco sentirsi in ansia per la scuola, rispetta le sue emozioni.

Lavorateci insieme

Per il tuo bambino è importante sapere che non è solo e dovresti rassicurarlo dicendogli qualcosa come:
-Non preoccuparti, insieme troveremo un modo per migliorare le cose.

Preparalo

Man mano che l’inizio della scuola si avvicina inizia a spiegare al bambino quali sono le attività che farà durante il giorno.

Questi sono tutti grandi consigli! Forse tu ne hai altri, scriviceli nei commenti. 😀

Continua a seguirci su Bimboemamma.it dove troverai tanti altri articoli interessanti per te ed il tuo bambino.

Photocredits: Pixabay.com


COMMENTA L'ARTICOLO