Il latte preferito dalle mamme

Come essere una buona mamma anche quando sei stanca

7 Dicembre 2015

  • Essere Genitori

Amiamo i nostri bambini sempre. Quando ci fanno arrabbiare. Quando fanno i capricci. Li abbracciamo quando ne hanno bisogno. Ridiamo con loro. Ad un certo punto però arriva la stanchezza. Quella brutta, di quelle che pensi “non ce la posso fare” e invece sei una mamma e quindi, di conseguenza, pensi di non poter essere stanca, di non poterti sentire sfinita perché il tuo bambino viene prima di tutto. E’ vero, dobbiamo cercare di esserci sempre ma a volte una donna ha bisogno di una pausa quando è troppo stanca per essere una buona madre. Nessuno vorrebbe leggere o sentire un’affermazione del genere ma… se sei stanca non sei una cattiva madre, sei umana. Come fare allora ad essere una buona mamma anche quando sei sfinita? Prendere del tempo per te stessa !

mamma-stanca

5 minuti per te

Prendere cinque minuti per te anche se il tuo bambino piange dall’altro lato della camera da letto. Sì, lo so. E’ orribile da leggere ma nei fatti poi non è così male: 5 minuti per una doccia, per fare respiri profondi o per ascoltare una (una sola!) canzone che ti piace da morire e ti ricarica all’istante.

5 minuti di pausa possono essere davvero efficaci se paragonati ad un’intera giornata di impegni, stress ed attività, se ci pensi.

Non “coprirti”, vestiti!

Ora, non sto parlando jeans, stivali, sciarpe, orecchini e rossetto coordinato. Non troverai mai il tempo come facevi prima di diventare mamma ma una piccola gentilezza nei confronti dello specchio (e dell’autostima) è doverosa. Un piccolo vezzo che le mamme, prese dai mille ed uno impegni, non hanno spesso ma che può rilassare una mente stressata.

mamma-stanchezza

Io, io… e il bambino?

A questo punto, dopo aver speso 5 minuti per una doccia, una coccola per la mamma dobbiamo farci perdonare da quel piccolo mostriciattolo che è tutta la nostra vita, vero? Già, perché il problema più grande di una mamma che ritaglia un attimo di relax per se stessa è proprio il signor senso di colpa. Smettiamola! Se sei stressata non farai di certo del bene al tuo bambino, anzi. Prendersi un attimo non è un delitto ma un atto di amore prima per tuo figlio e poi per te stessa. Quindi… come farti perdonare del pianto che le prime volte scatenerà la tua “pausa-di-riflessione”? Con il regalo più bello che tu possa fargli: l’amore! Abbracci, baci e coccole e i lacrimosi spariranno, le risate riempiranno la casa e il momento in cui lo hai “trascurato” è già passato!

Questi consiglii sicuramente non esauriscono l’argomento “come essere una buona mamma anche quando si è stanchi” ma cominciando da queste piccole cose i giorni più duri sembreranno molto più leggeri!  Tu come gestisci la stanchezza e cosa ti fa aiuta ad essere una mamma migliore? Continua a parlarne con me sulla pagina Facebook di Neolatte 🙂


COMMENTA L'ARTICOLO