Il latte preferito dalle mamme

Come tenere un bambino occupato durante il giorno

25 Novembre 2015

  • Il Mondo dei Bimbi

I primi mesi insieme al tuo bambino appena nato possono essere davvero ardui: stravolgono la tua routine, cambiano i ritmi e tu devi imparare a gestire e ad adattarti ad una nuova vita.

Se sei una lavoratrice, il congedo per la maternità, per quanto utile ed indispensabile, può destabilizzarti ancora di più: improvvisamente ti ritrovi a passare intere giornate in casa, da sola, con l’unica compagnia di un essere umano che non parla e non cammina. Una situazione che può decisamente diventare alienante!

Il primo suggerimento è quello di non sottovalutare la capacità di interazione del tuo bambino: anche se molto piccolo, reagisce perfettamente ai tuoi stimoli. Parlargli, raccontargli cose, fargli smorfie e facce buffe, produrre suoni inconsueti: sono tutte attività che il piccolo troverà estremamente affascinanti e che aiuteranno anche il suo sviluppo psicologico.

latin-baby-portrait

 

Passare tante ore in casa può essere davvero faticoso e stressante, tanto per te quanto per tuo figlio: la soluzione ideale è uscire di casa, anche solo per andare a fare la spesa o svolgere qualche commissione. Tu avrai modo di distrarti e lui di fare altrettanto, osservando meravigliato il mondo nuovo e inesplorato che si apre davanti a lui.

Se il clima è troppo rigido – o troppo caldo – e non è l’ideale per passare qualche ora fuori, l’alternativa può essere contattare altre mamme per organizzare qualche appuntamento di gioco. I bimbi, soprattutto se un po’ più grandi, trarranno grandi benefici dalla socializzazione e, cosa ben più importante, anche tu riuscirai a ritagliarti momenti per confrontarti e trovare supporto fisico e morale nel dialogo con le altre mamme nella tua stessa situazione.

IMG_1729_4x3

Gran parte delle difficoltà della maternità, infatti, possono essere affrontate parlando con altre donne proprio come te, che vivono o hanno già vissuto le stesse problematiche: sulla nostra pagina facebook hai la possibilità di incontrarle!

Photo Credits D Sharon Pruitt


COMMENTA L'ARTICOLO