Il latte preferito dalle mamme

Come togliere il ciuccio al bambino senza traumi

17 Aprile 2018

  • Essere Genitori

La prima cosa su cui tutte le mamme sono d’accordo è che, in alcuni casi, dare il succhiotto al neonato aiuta a calmarlo e a farlo dormire meglio. La seconda è che, quando viene il momento, è davvero difficile dissuadere il bambino dall’utilizzare il suo amato ciucciotto.

Ciò nonostante, tutti i pediatri concordano che un uso prolungato del ciuccio nei bambini, vale a dire oltre i due anni e mezzo/ tre anni, potrebbe produrre alle lunghe danni ai denti e al palato. Allora che fare? Se anche tu sei alle prese con questo tipo di situazione, non disperare: prima o poi riuscirai nell’impresa di levare il succhiotto a tuo figlio, tutto ciò che serve è un po’ di pazienza!

Se anche tu sei alle prese con questa situazione, ecco un serie di consigli su come togliere il ciuccio al bambino senza traumi.

Togliere il ciuccio ai bambini: cosa non fare

Come in tutte le cose, anche per togliere il ciuccio bisogna usare il metodo giusto. Ci sono, ad esempio, alcune cose che è bene non fare. Curiosa di sapere quali? Ecco qua:

  • Levare il succhiotto all’improvviso senza dare una spiegazione: i bambini hanno bisogno molto più degli adulti di sapere il perché delle cose, inoltre, spiegandolo, tuo figlio comprenderà anche che sta facendo qualcosa di importante e ne sarà fiero, aumentando la stima che ha di sé;
  • Prendere in giro il tuo piccolo per il ciuccio e fare paragoni con altri bambini che non hanno questo vizio: in questo modo infatti alimenterai solo la scarsa fiducia in sé stesso, rendendolo più dipendente;
  • Togliere il ciuccio insieme al pannolino, o in contemporanea ad altri eventi di rottura, come ad esempio un trasloco, l’inizio della scuola o l’arrivo di un fratellino;
  • Eliminare il succhiotto e poi tornare indietro: cambi di rotta delle due decisioni generano infatti estrema confusione nel neonato, rafforzando il senso di dipendenza verso oggetti come il ciuccio.

Consigli su come togliere il ciuccio nel modo giusto

Tutto qui? No di certo! Oltre alle cose da non fare, per togliere il ciuccio occorre anche adottare qualche strategia. Ecco allora i nostri consigli.

Non aspettare troppo a togliere il ciuccio

L’età ideale per togliere il ciuccio è intorno ai tre anni. Successivamente potrebbe infatti sviluppare una maggiore dipendenza psicologica e potrebbe essere più difficile farlo, oppure potrebbe iniziare a succhiarsi pollice con danni ancora peggiori sia sui denti che sulla sua psiche.

Optare per l’eliminazione graduale

Prova ad esempio a stabilire che può usarlo solo la notte o ad orari prestabiliti durante la giornata (magari quando fa il riposino pomeridiano): in questo modo il bambino si abituerà gradualmente a fare a meno del ciuccio, fino a che per lui non diventerà che un inutile optional.

Gratificare il bambino

Anche dare una gratificazione al bambino ogni volta che si priva spontaneamente del ciuccio può rivelarsi utile ed efficace: non sono necessari grandi premi, basta coccolarlo e stare con lui un po’ più a lungo. Se ci pensi bene alla fine il ciuccio non è altro che un surrogato del seno materno, se riuscirai a farlo sentire abbastanza amato e coccolato è probabile che sia lui per primo a non sentirne la mancanza.

Dire una piccola bugia

In taluni casi, anche dire una piccola bugia a fin di bene potrebbe servire a togliere prima il ciuccio al bambino: alcune mamme, ad esempio, parlano di fatine o principesse che vengono a prendersi il ciuccio in alcuni momenti del giorno magari per darlo al loro bambino, altre invece di folletti, coniglietti o gattini…. Insomma tutto è lecito purché serva a convincere tuo figlio a privarsi del ciuccio per alcune ore durante la giornata.

Lodare il bimbo per ogni suo successo

Questa regola vale ovviamente per ogni piccolo, grande traguardo che tuo figlio riuscirà a raggiungere. Nel caso del ciuccio aumentare la sua autostima con lodi ed altri incentivi è di sicuro qualcosa che aiuta a spezzare la dipendenza

E se tutti questi metodi su come togliere il ciuccio al bambino senza traumi non dovessero funzionare? In tal caso l’ultima spiaggia è aspettare che il succhiotto si deteriori, diventando troppo molle, in tal caso sarà il neonato stesso a non provare piacere nel succhiarlo, chiedendo alla mamma di farne a meno. E ovviamente, Mamma, tu dovrai essere abbastanza forte da non correre subito in farmacia ad acquistarne un altro!

Leggi qua anche il nostro articolo su come togliere il pannolino, un altro grande traguardo che ogni mamma deve raggiungere con il proprio bambino.

 

 

 


COMMENTA L'ARTICOLO