Il latte preferito dalle mamme

Disturbi del sonno nei neonati: ti è mai successo?

16 Settembre 2016

  • Guida al Bambino

Qualche domanda da mamma a mamma sui disturbi di cui possono soffrire i nostri bimbi durante il sonno. Ecco i possibili dubbi che possono nascere nel cuore di una neo mamma.

disturbi del sonno in un bimbo sono normalissimi e molto più frequenti di quello che si pensa e si percepisce comunemente. A seconda dell’età, infatti, le varie fasi del sonno cambiano sopratutto in funzione dei cambiamenti fisiologici (la crescita, per intenderci) del bambino.

Come riconoscere i disturbi del sonno

disturbi del sonno

Non bisogna, però, subito parlare di disturbi del sonno perché per assestare il ritmo veglia-sonno in modo regolare ci vogliono dai 3 ai 6 mesi almeno. Quindi, se il tuo Luca o la piccola Alice ti fanno perdere il sonno e la ragione fino a 3 anni è abbastanza normale, ecco dei consigli per aiutarli a dormire meglio.

Concentriamoci su alcuni “disturbi” che possono disturbare il sonno del bimbo e vediamo come affrontarli con qualche suggerimento. E’ importante, però, rivolgersi al pediatra di fiducia nel momento in cui si nota un ripetersi ciclico dell’episodio

Ha problemi a dormire ininterrottamente per tutta la notte

Il sonno dei bimbi è un po’ diverso da quello degli adulti: è diviso in due fasi (sonno leggero e fase intensa) e nel passaggio tra le due è facilissimo che anche un piccolo rumore interrompa la nanna. Solo col passare del tempo svilupperanno un filtro che gli permetterà di dormire (quasi del tutto) serenamente.

Come aiutarlo a dormire nell’attesa del filtro antirumore naturale? Semplice: evitiamo rumori forti, farlo addormentare con serenità e senza stress, abituarlo a ritmi sonno-veglia costanti ovvero metterlo a letto più o meno alla stessa ora, creare una ruotine del sonno.

Non riesce ad addormentarsi

Non riesce proprio a prendere sonno, povero piccolino! Stancarlo con tanti giochi, offrirgli un ambiente “sicuro” (luci basse, rumore minimo, temperatura costante, il suo peluche preferito) e rassicurarlo che la mamma ed il papà sono sempre con lui/lei può essere un inizio.

Si sveglia più volte durante la nottata

Durante il sonno il bimbo può svegliarsi – anche diverse volte – con il battito accelerato, sudore e un grande spavento: spesso sono solo brutti sogni. Farsi raccontare dal bimbo quello che lo ha spaventato e spiegandogli che è solo un incubo lo aiuterà a calmare la paura momentanea e a prevenire il ripetersi dell’episodio.

Qualche soluzione utile?

Qualche consiglio pratico per tentare di regalare al proprio bambino un sonno più tranquillo esiste. Tanto per cominciare:

  • se ha un giochino o un peluche a cui è particolarmente affezionato, lascia che lo porti a letto: lo aiuterà a rilassarsi e a prendere sonno più velocemente.
  • tenere una luce accesa contro i mostri nascosti sotto il letto o nell’armadio!
  • prova a leggere con lui una storia, il più classico dei rimedi.
  • tranquillizzare il bimbo durante l’arco della giornata e/o farlo stancare con tanti giochi divertenti: arriverà all’ora della nanna sfinito e si addormenterà con un sorriso ricordando le attività svolte.

Se quest’articolo ti è stato utile, continua a seguirci su Bimbo e mamma!


COMMENTA L'ARTICOLO