Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facoltà di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attività di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sarò lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilità, infertilità e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

paola

Buonasera Dott.Rando. Le scrivo in merito agli esami da me effettuati per fertilità .Ho 40 anni e ho avuto due aborti spontanei e da un po‘ cerco una gravidanza. I valori in 7° e 21° giorno del ciclo sono risultati tutti a posto tranne la prolattina, a 18.8 quindi un po‘alta. Sono preoccupata per questo dato, ma faccio presente che assumo quotidianamente antidepressivo (paroxetina) da ben 16 anni,non ho mai avuto secrezione dai capezzoli e ho effettuato l‘analisi trafelata e affaticata per essere arrivata a piedi. Ciò può aver influito? Secondo lei potrei avere unadenoma ipofisario o il valore dovrebbe essere pi๠alto? Aggiungo che la tiroide é a posto. Grazie infinite.

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima

non si preoccupi il farmaco può fare innalzare la prolattina e anche lo stress del prelievo. Se ci fosse un adenoma la prolattina sarebbe molto più alta.
Stia serena.

La saluto cordialmente

Invia una domanda