Il latte preferito dalle mamme

Pietro Buono

Pediatra

Sono un pediatra, attualmente Direttore di Unità Operativa presso l’UOSD di Diabetologia Pediatrica dell’A.O.U Federico II di Napoli. Mi occupo da sempre alla salute dei bambini con entusiasmo e passione. Ho dedicato moltissimo tempo ad essere un aiuto per le mamme, a risolvere i loro dubbi e a dare una mano ai loro bimbi. Sarò lieto di rispondere ad ogni domanda riguardo tuo figlio.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

roberto

Buongiorno Dott.ssa Caimmi, siamo i genitori di un bambino di 25 giorni e stiamo riscontrando dei problemi sull‘alimentazione. Mi spiego meglio. Alessandro, il nome di ns. figlio mangia 5 volte al giorno consumando una quantità  a poppata che varia dai 90 ml ai 140 ml. Alcuni giorni mangia e riesce a dormire per 3 − 4 ore, svegliandosi da solo. La notte dorme, svegliandosi per la poppata delle 03,30 −04,00, riaddormentandosi. In altri giorni (come oggi) dopo avere mangiato la giusta quantità  di Neolatte 1 indicata dalla pediatra (120 ml) si addormenta per circa 1 ora e poi si sveglia piangendo per la fame (apre la bocca e si succhia i pugnetti molto voracemente iniziando a piangere strillando e stendendo le gambe). La pediatra ci ha detto che tra un pasto e l‘altro dovrebbero passare almeno 2 − 3 ore). A questo punto Le chiedo cortesemente come dobbiamo comportarci in queste situazioni, in quanto sta diventando sfiancante sia per noi che per ns. figlio. La nostra pediatra ci ha detto che dobbiamo ignorare il suo pianto e aspettare le 3 ore, ma onestamente non mi sembra proprio giusto farlo piangere per cosଠtanto tempo. La ringraziamo anticipatamente per tutto e speriamo in un suo consiglio per migliorare la situazione attuale.

L’ESPERTO RISPONDE…

Quanto pesa?

Invia una domanda