Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facoltà di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attività di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sarò lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilità, infertilità e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

claudia

buongiorno dottore, innanzitutto la ringrazio per le risposte che mi ha fin ora dato e per la sua gentilezza e disponibilità . le scrivo ancora perché devo prendere una decisione importante: tc programmato o parto naturale? per il momento tutti gli esami effettuati sono nella norma e non ho nessun problema, a gennaio 2008 ho partorito con tc per sofferenza fetale e il mio desiderio sarebbe di poter partorire naturalmente, ma mi conosco e so che l‘attesa di distrugge psicologicamente, quindi mi chiedevo se intorno alla 38esima/39esima settimana, con il bimbo in posizione ottimale, fosse possibile indurre le contrazioni, effettuare cioé una sorta di parto naturale programmato. grazie infinite.

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima Sig.ra

purtroppo la risposta è negativa. Se vuole tentare il parto naturale nel suo caso non si possono usare farmaci per indurre le contrazioni per evitare forti sollecitazioni alla pregressa ferita chirurgica.

Quindi le resta solo di aspettare. Altrimenti deve programmare un secondo taglio cesareo.

La saluto cordialmente e le faccio i miei in bocca al lupo.

Ci faccia sapere quando nasce e mandi la foto al sito

Invia una domanda