Il latte preferito dalle mamme

Pietro Buono

Pediatra

Sono un pediatra, attualmente Direttore di Unità Operativa presso l’UOSD di Diabetologia Pediatrica dell’A.O.U Federico II di Napoli. Mi occupo da sempre alla salute dei bambini con entusiasmo e passione. Ho dedicato moltissimo tempo ad essere un aiuto per le mamme, a risolvere i loro dubbi e a dare una mano ai loro bimbi. Sarò lieto di rispondere ad ogni domanda riguardo tuo figlio.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

carlotta

Buongiorno Dottore, sono mamma di una bambina di quasi 4 mesi.
La bimba ha sofferto di coliche già a partire da 15 gg di vita, coliche che, intorno ai 2 mesi e mezzo sembravano essere molto migliorate, tanto che, fino a 15 giorni fa la piccola dormiva anche 7 ore filate per notte.
15 giorni fa sono cominciati alcuni disturbi, anche se diversi da prima: la notte riesce a dormire solo 2 ore e mezzo di fila, poi si agita, si sveglia e a volte fa aria. Inoltre quasi dopo ogni poppata/biberon fa piccoli rigurgiti, a volte ripetuti.
Proprio da 15 giorni ho introdotto, a seguito anche del ritorno al lavoro, 1 biberon di latte artificiale (Aptamil 1) e mi domandavo se le due cose potessero essere correlate e se l’utilizzo di neolatte 1 potesse essere adeguato (leggevo infatti che è un latte speciale, ma in che senso? Che differenza c’è con altri latte in polvere come ad esempio Aptamil 1?)
Ringrazio anticipatamente per il suo tempo.
Cordialmente
Carlotta

L’ESPERTO RISPONDE…

Carissima mamma, i latti adattati sono tutti latti speciali per la prima infanzia nel senso che vengono attentamente formulati e la composizione finale rispetta le indicazioni nutrizionali internazionali. Potrebbe essere utile cambiare latte per valutare se le condizioni cliniche della bimba migliorano. In alternativa potrebbe essere necessario ricorrere a latti con ridotto/assente contenuto di proteine del latte vaccino. Cari saulti.

Invia una domanda