Il latte preferito dalle mamme

Barbara Paolinelli

Psicologa e Psicoterapeuta

Sono psicologa e psicoterapeuta, iscritta all’Ordine degli Psicologi della Provincia di Trento, luogo in cui svolgo la libera professione. Sono lieta di rispondere a domande che riguardano la genitorialità e altre problematiche di natura psicologica legate all’infanzia.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

antonella

Buongiorno dottoressa. Sono mamma di un bimbo di 14 mesi. Vorrei sapere se é un problema e a cosa é dovuto il fatto che lui non abbia mai avuto e tuttora non senta la necessità  della cosidetta "coperta di linus". Non si é mai affezzionato a un oggetto un orsetto un gioco una copertina… nulla. A cosa é duvuto? Premetto che lui é cresciuto con me fino a 8 mesi e poi ho ricominciato a lavorare e lui é rimasto un po‘ con il papà  e un po‘ con la baby sitter. Grazie per l‘attenzione.

L’ESPERTO RISPONDE…

Cara Antonella, se il suo bimbo non ha mai avuto bisogno della “coperta di linus”, questo  non può essere di certo un problema!

Il fatto che molti bambini ne abbiano una, significa avere un proprio “oggetto transizionale” cioè un oggetto che sostituisce la mamma in sua assenza ed è capace di rappresentarla creando rassicurazione e gratificazione per il bambino. Può essere quindi un  oggetto o un pupazzo che il bimbo sceglie e che  porta con se la notte quando dorme solo nella sua stanza e nel suo lettino, quando viene lasciato al nido o all’asilo e così via.

Che tale oggetto sia o meno presente non è problematico, è importante proporlo al piccolo qualora senta la mancanza della mamma o delle figure per lui importanti e di riferimento.

Un caro saluto!

Invia una domanda