Il latte preferito dalle mamme

Pietro Buono

Pediatra

Sono un pediatra, attualmente Direttore di Unità Operativa presso l’UOSD di Diabetologia Pediatrica dell’A.O.U Federico II di Napoli. Mi occupo da sempre alla salute dei bambini con entusiasmo e passione. Ho dedicato moltissimo tempo ad essere un aiuto per le mamme, a risolvere i loro dubbi e a dare una mano ai loro bimbi. Sarò lieto di rispondere ad ogni domanda riguardo tuo figlio.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

valentina

Buongiorno,
mia figlia Ludovica ( 15 mesi) ha sempre mangiato tutto quello che le proponevo.
Mattina: latte 250 con 1biscotto
Pranzo: risotto o pasta 30gr circa 2 cucchiai (pomodoro,pesto,zucca,pisellini, burro e formaggio etc) 60 gr carne o pesce oppure uova ( platessa,branzino, salmone – tacchino/polpette/arrosto di maiale etc) + frutta ½ banana e ½ pera
Merenda: yogurt o frutta
Cena 2 cucchiai minestrina con verdure o minestrone con ricotta oppure pasta con legumi se non ha mangiato carne o pesce a pranzo.
Le chiedo inizialmente se le quantità proposte alla bimba sono corrette perché fino ai 12 mesi il pediatra mi ha dato delle indicazioni che continuo a seguire tutt’ora l’unica differenza è che ho diviso primo da secondo.
La ragione per cui le scrivo è la seguente: da un mese ho iniziato a lavorare e Ludovica 4 gg a settimana sta con la nonna. Da allora poco per volta ha ridotto le quantità e ora mangia solo se messa in punizione ( nel box senza giochi per 10 minuti ). Inizialmente pensavamo fosse dovuto ai denti ( sta mettendo i premolari) ma poi abbiamo capito che sono solo capricci, vuole giocare seduta si annoia, e mangia con piacere solo quello che le piace tipo la pizza 1 volta a settimana, pane, latte e yogurt per tutto il resto fa storie.
Non so proprio cosa devo fare, io al momento se non mangia non le propongo altro ma il pediatra mi ha suggerito di proporle il latte ma sarebbe un passo indietro, è anche vero che non posso sempre farla piangere e lasciarla digiuna. In 2 settimane ha perso 500 gr ora pesa 10,500kg ma ha anche iniziato a camminare.
La ringrazio in anticipo per il suo aiuto.
Valentina

L’ESPERTO RISPONDE…

Carissima Valentina, penso che la situazione sia divenuta complessa e pertanto giusto un supporto psicologico pediatrico che penso potrà trovare al Consultorio materno infantile del suo distretto. Infine, ma non per ultimo, il suo rientro a lavoro potrebbe avere un ruolo in questo disturbo del comportamento alimentare. ma questo andrebbe approfondito con osservazione e confronto. Tanti Cari Saluti

Invia una domanda