Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facoltà di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attività di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sarò lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilità, infertilità e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

Alessia Sala

Buongiorno. Le scrivo per un informazione. A fine ottobre avendo un rapporto ho sentito bruciore all entrata della vagina. Con conseguenti perdite bianche. Faccio qualche ricerca e trovo la parola candida. Così vado in farmacia, prendo gynocanesten e passa. Nel mentre sono seguita da ginecologa per endometrite, vado, le spiego la situazione e oltre a farmi fare i tamponi per capire a cosa è dovuta l endometrite, mi fa la ricerca per miceti batteri ecc. Esce candida discreta. Ureaplasma. Provo a curare con sporanox, sembra passato tutto. Prendo azitromicina per ureaplasma ma sto male e interrompo. A gennaio mi viene un rigonfiamento dalla parte destra dal labbro interno della vagina, e un prurito e perdite assurde. Vado dalla ginecologa, mi fa la visita e conferma che è candida. Mi dà la cura da fare con mac mirror crema per 10 giorni, e una crema lenitiva da mettere fuori perché ero piena di lacerazioni. Passa. Anche se il prurito ci mette un po’ a passare. Tutto ok. Faccio di nuovo tampone, risultato candida bassa.
A febbraio pensavo fosse sparito tutto…invece una mattina vado a fare la pipì e mi brucia molto. Ho pensato, eccoci di nuovo con qualche sintomo da candida. Contatto la ginecologa che ovviamente non è pronta lì per me a rispondermi, la informo e mi chiede che crema avessi a casa. Le rispondo ma non ho più risposta. Siccome mi bruciava ho messo la gynocanesten, due giorni. Mi reco dal medico di base e spiego, mi da cura con ovuli mac mirror per dieci giorni. Prendo fermenti lattici per bocca. Ho eliminato assorbenti interni, e uso solo di cotone. Cerco di mangiare bene, mi lavo solo con acqua. Da un mesetto ho come sensazione di spilli nelle labbra interne. non vorrei che si trattasse di vestibolite o vulvodinia. Ho paura a prendere o mettere altre cose. Ah ho dimenticato, ho preso josamicina per curare ureaplasma, per dieci giorni due compresse al giorno.
Adesso ho appena finito il ciclo. La ginecologa mi ha detto di mettere immunovag per 7 giorni, per cercare di non avere recidive. Ma io ho paura che mi possa sensibilizzare ancora di più la zona. Non so cosa fare. Mi aiuti per favore! (Intanto ho contattato la ginecologa e ho chiesto anche a lei se non compromette niente la crema immunovag)

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima

segua i consigli della sua ginecologa. Il suo problema è la recidiva perchè ha assunto gli antibiotici. Faccia una buona dieta, prenda i fermenti lattici e vedrà che tutto si sistemerà in poco tempo

La saluto cordialmente

Invia una domanda