Il latte preferito dalle mamme

Barbara Paolinelli

Psicologa e Psicoterapeuta

Sono psicologa e psicoterapeuta, iscritta all’Ordine degli Psicologi della Provincia di Trento, luogo in cui svolgo la libera professione. Sono lieta di rispondere a domande che riguardano la genitorialità e altre problematiche di natura psicologica legate all’infanzia.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

imma

Cara dott., la mia bimba (6 mesi) mette il dito in bocca per addormentarsi. Il ciuccio lo usa per giocare. E‘ già  un problema? Come posso abituarla al ciuccio?

L’ESPERTO RISPONDE…

Cara Imma, non mi sembra proprio un problema il fatto che la sua piccola non voglia il ciuccio! Anzi, a sentire i discorsi delle mamme il problema principale è, viceversa, togliere l’abitudine del ciuccio! Altro argomento assai dibattuto è sui futuri problemi di dentizione che possono derivare da un prolungato uso del ciuccio!

Pertanto il fatto che la sua bimba non voglia il ciuccio, ma lo usa per giocare non è affatto un problema e non lo sarà neanche in futuro!

Piuttosto il punto centrale sta nel fatto che la bimba mette il ditino in bocca per addormentarsi. Sarebbe meglio evitarlo affinché questo comportamento non diventi un’abitudine.

Ci sono alcune alternative: ad esempio può provare con quei pupazzetti che vendono proprio per essere “succhiati” dal neonato e che favoriscono l’addormentamento e sostituiscono adeguatamente il ciuccio o qualsiasi altro oggetto morbido che le viene in mente, adatto allo scopo.

Ci potrebbe essere un’ ulteriore probabilità: forse inizia a spuntare qualche dentino? Anche in questo caso potrebbe aiutare la bimba con quegli oggetti morbidi che si usano per attutire il prurito o con qualcosa di fresco che quindi dia la sensazione di sollievo!

Auguri di cuore!

 



 

 

Invia una domanda