Il latte preferito dalle mamme

Pietro Buono

Pediatra

Sono un pediatra, attualmente Direttore di Unità Operativa presso l’UOSD di Diabetologia Pediatrica dell’A.O.U Federico II di Napoli. Mi occupo da sempre alla salute dei bambini con entusiasmo e passione. Ho dedicato moltissimo tempo ad essere un aiuto per le mamme, a risolvere i loro dubbi e a dare una mano ai loro bimbi. Sarò lieto di rispondere ad ogni domanda riguardo tuo figlio.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

imma

gentile dottoressa volevo farle una domanda che non riguarda le cure e consigli medici dei bambini. Io sono mamma di un bambino di 4 anni e un altro di 5 mesi.da quando é nato il primo bambino la mia pediatra mi ha sempre rifiutato la visita domiciliare, facendomi uscire di casa,con febbre malattie infettive e altro, senza mai venire a casa per una visita del bambino.oggi la richiamo in preda al panico perché il piccolo di 5 mesi ha febbre da tre giorni 38 ca, piange e tossisce in continuazione e per di pi๠rifiuta anche il latte; la dottoressa come al solito mi consiglia di dare un antifebbrile al piccolo e di portarlo allo studio.Ero davvero curiosa;e preferisco fidarmi della sua serietà , per sapere se davvero un bimbo di mesi può uscire cosଠma se é legale quello che fa la mia dott. non venendo a casa in nessun caso? gradirei la massima sincerità  e un consiglio per il piccolo grazie infinite

L’ESPERTO RISPONDE…

Cara Imma,
I pediatri di famiglia hanno questo contratto stabilito dall‘Asl per cui la visita a domicilio non è obbligatoria e va fatta solo se il piccolo non fosse trasportabile, altrimenti sono tenuti a chiedere una remunerazione (credo di 60 €, ma non ne sono sicurissima o se questo è un minimale) .
Il fatto di trasportare il bimbo con la febbre può sicuramente far preoccupare il genitore, ma nella maggioranza dei casi i bimbi vengono portati al pronto soccorso nel week end, nel tardo pomeriggio e di notte e tutto ciò non altera il decorso dell‘ infezione o aggrava lo stato generale dei bimbi.
Se il piccolo ha febbre e fatica respiratoria gli dia antipiretico, lavi bene il naso e faccia un aerosol, come primo approccio attendendo la visita, che a mio avviso a questa età non deve essere rimandata oltre le 24 ore.

Invia una domanda