Il latte preferito dalle mamme

Barbara Paolinelli

Psicologa e Psicoterapeuta

Sono psicologa e psicoterapeuta, iscritta all’Ordine degli Psicologi della Provincia di Trento, luogo in cui svolgo la libera professione. Sono lieta di rispondere a domande che riguardano la genitorialità e altre problematiche di natura psicologica legate all’infanzia.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

carlo

Gentile dottoressa, mi sono imbattuto per caso in questo sito. Sono un uomo di 58 anni sposato da 13 con una donna con la quale ho avuto un fidanzamento lunghissimo, durato 25 anni circa. Il nostro rapporto è stato sempre molto conflittuale tanto da lasciarci e prenderci continuamente. Lo facciamo anche adesso. Io non sopporto certi suoi atteggiamenti, le sue bugie. Non è una persona colta come vorrei ma non mi spiego perché non sia mai riuscito a lasciarla nonostante tante spinte in questo senso ricevute da parenti e d amici. A volte credo che si tratti di scrupolo, altre volte non so spiegarmelo. Sono stato 5 mesi lontano da lei ma sono ritornato perché se sto insieme sto male ma se sto lontano mi manca. È un conflitto interiore che non riesco a risolvere e non riesco nemmeno a tradurla nonostante che lei mi abbia fatto tanti torti. Mi dia un suo parere o un aiuto. Grazie, Carlo.

L’ESPERTO RISPONDE…

Caro Carlo, parla di una relazione molto lunga, tra gli anni di fidanzamento e quelli di matrimonio. Inoltre non scrive se da questa relazione sono nati dei figli e quindi come vivono loro in questa situazione. Se, come lei dice, non riuscite a stare né insieme né separati, c’è qualche dinamica che vi sovrasta e che sarebbe il caso capire, proprio con l’aiuto di un esperto. Sarebbe utile capire inoltre se anche sua moglie vive un disagio nella coppia, e quindi si potrebbe pensare ad un aiuto congiunto attraverso una psicoterapia di coppia. Non so se in passato, vi siete rivolti ad uno psicoterapeuta, ma in ogni caso potrebbero essere maturi i tempi per farlo oggi. Alternativa ad un percorso di coppia, è una terapia individuale, attraverso cui lei stesso può chiarire i motivi che la legano così tanto a questa donna, nonostante i torti e le bugie subite. Spero di esserle stata utile. Tanti auguri per la sua vita!

Invia una domanda