Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facoltà di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attività di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sarò lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilità, infertilità e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

Claudia Carnevale

Dottore buongiorno,
sto cercando di avere un secondo bimbo, il mio primo bambino è arrivato al 4 tentativo consecutivo di Gonal F (dosaggio molto basso, 37.5) e Gonasi 10.000. Col secondo stiamo facendo molta più fatica sia per via del Covid (difficoltà a raggiungere studi medici, ecc) sia perché stiamo interrompendo diverse volte la terapia di Gonal F a causa di vaginosi batteriche. Volevo chiederle: secondo lei è meglio non interrompere il Gonal F e procedere con cicli continuativi per sei mesi oppure è indifferente e interrompere alcuni mesi la terapia non va ad inficiare con l’esito? C’è più probabilità di rimanere incinta se non si interrompe il Gonal F o non cambia nulla?
Grazie

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima

il Gonal deve essere fatto sotto controllo medico, quindi se non riesce per colpa del Covid19 a farsi controllare, è preferibile sospendere la terapia e riprenderla in momenti migliori. Se non fa il controllo non riesce a sapere quando deve fare il Gonasi per far scoppiare il follicolo. Quindi è fondamentale il controllo medico,
La saluto cordialmente

Invia una domanda