Il latte preferito dalle mamme

Anna D'Addio

Ostetrica

Sono un’ostetrica, laureata nel 2004 alla scuola di Ostetricia di Caserta con tesi sulla distocia di spalla. Ho partecipato al corso di acquaticità in gravidanza e insegno ginnastica e rilassamento in acqua. Ho lavorato in sala parto presso varie struttura sanitarie a Napoli e Caserta. Sono lieta di rispondere a domande legate al parto, al delicato periodo del dopo-parto e all’allattamento.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

patrizia

grazie per avermi di nuovo aiutata!!!! le voglio bene anche se da lontano. il 01/10/2007 ho cambiato lavoro. prima il mio part−time mi impegnava 5 ore al giorno a volte 9 ma non sempre. ora invece sono in fabbrica,8 ore e con tre turni. sara‘  questo il motivo? le manchera‘ davvero cosi‘ tanto? se faccio i turni e perche‘ non ho nessuno che mi puo‘ aiutare e io e il mio compagno ci alterniamo. purtroppo non posso permettermi di lavorare meno,ma sto facendo "del male" alla mia bambina. la fortuna di poter stare a casa io l‘ho avuta. un abbraccio

L’ESPERTO RISPONDE…

PATRIZIA si tranquillizzi, non può fare del male alla sua bimba perchè le vuole bene! I piccoli però percepiscono ogni piccolo cambiamento e hanno bisogno di tempo per abituarsi, ma anche noi. Non dimentichiamo che il legame mamma−bimbo incomincia nella testa, prosegue nel cuore, poi nella pancia, continua dopo la nascita ed è ogni giorno più complicato e coinvolgente... o no? E‘ proprio amore!!
Che fare? Lavorare bisogna, ma l‘affetto cresce ugualmente, ed i nostri
bambini lo sanno bene, abbia dunque fiducia in se stessa, nel suo compagno e in sua figlia.

Invia una domanda