Il latte preferito dalle mamme

Anna D'Addio

Ostetrica

Sono un’ostetrica, laureata nel 2004 alla scuola di Ostetricia di Caserta con tesi sulla distocia di spalla. Ho partecipato al corso di acquaticità in gravidanza e insegno ginnastica e rilassamento in acqua. Ho lavorato in sala parto presso varie struttura sanitarie a Napoli e Caserta. Sono lieta di rispondere a domande legate al parto, al delicato periodo del dopo-parto e all’allattamento.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

giulia

ho una bimba di 2 settimane. alle dimissioni dell‘ospedale mi han detto che era indispensabile l‘aggiunta di latte artificiale, perche‘ con il mio non cresceva nulla, consigliandomi il tiralatte perche‘ i capezzoli mi si stavano macerando. cosi‘ ho fatto. la bimba mangia circa sei pasti da 100 grammi, io riesco a tirare solo 90 grammi al giorno complessivi di latte mio, e non aumenta. vorrei abbandonare l‘artificiale, ma temo di non riuscire a sopperire alle sue necessita‘ . come posso fare? grazie anticipatamente, giulia

L’ESPERTO RISPONDE…

Cara GIULIA, per ora dia anche il latte artificiale, se così ha cominciato.
Attacchi al seno la bimba sette/otto volte al giorno per almeno mezz‘ora, in modo da stimolare la produzione la produzione di latte. L‘aggiunta va data sempre "dopo", non si salta mai la poppata al seno.
Lasci perdere anche il tiralatte, percè non stimola nulla. Mi riscriva, così ci aggiorniamo. A presto.

Invia una domanda