Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facoltà di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attività di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sarò lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilità, infertilità e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

Martina Rapisardi

Salve, ho un dubbio che mi assilla. Le spiego la situazione: ad aprile ho sospeso la pillola anticoncezionale, che assumevo da circa tre anni, ma i miei cicli cominciavano ad essere molto scarsi, quindi il ginecologo ha suggerito di sospenderla. Come temevo, visto che soffro di cisti ovariche, dopo la sospensione non ho più avuto il ciclo, dunque non ho idea di come e quando io ovuli. Il punto è che, inaspettatamente, domenica 11 agosto ho avuto due rapporti non protetti e non completi, ma non avendo un ciclo regolare appunto non so se fossi in ovulazione o meno. Su quest’ultimo punto ho dei dubbi dal momento che in questo periodo non ho avuto oggettivamente perdite vaginali particolarmente vistose, ma per non rischiare ulteriormente dopo circa 16 ore dal rapporto mi sono recata in farmacia e ho assunto la pillola del giorno dopo e adesso non so cosa aspettarmi. Leggevo su internet che con la pillola, nella condizione che funzioni, di norma molte ragazze hanno perdite simili al ciclo e c’è chi ha scritto che le mestruazioni successive sono venute dopo poco più di una settimana o chi addirittura ha dovuto aspettare un bel po’ prima che si ripresentassero. Onestamente nella mia condizione non so proprio che aspettarmi perché appunto ho un ciclo irregolare (quasi inesistente) e non so se questa pillola possa funzionare al 100% con me, ho paura che insomma il ciclo non mi si presenterà e a quel punto non saprei se è dovuto a prescindere dalla mia condizione o perché c’è altro. Ad oggi, gli unici effetti collaterali che ho avuto sono crampi allo stomaco, leggera comparsa di acne e dei lievi fastidi al basso ventre, ma ho davvero paura che a una settimana dall’assunzione (ovvero il prossimo lunedì) non avrò macchie o simili. Mi può dare un suo parere in merito? Grazie mille.

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima

in genere dopo 15 – 30 giorno dall’assunzione della pillola del giorno dopo si presenta un ciclo. Se non succeda dopo questo periodo faccia per sicurezza un test di gravidanza e poi esegua un’ecografia pelvica per decidere se fare un’eventuale terapia oppure no.

La saluto cordialmente

Invia una domanda