Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facoltà di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attività di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sarò lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilità, infertilità e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

giovanna sturzo

Salve ..ringrazio in anticipo dell’attenzione e di un eventuale risposta. Avrei bisogno al più presto di una delucidazione in merito ad un ritardo mestruale. Ho 23 anni e in data 1/05 ho avuto un rapporto intimo col mio ragazzo e purtroppo alla fine ci siamo accorti della rottura del condom. Questo è accaduto due giorni prima dell’ovulazione che sarebbe per l’appunto dovuta esserci il 4/05. Ho assunto subito dopo il rapporto ,dopo circa 20/30 minuti la pillola del giorno dopo,Norvelo. E dopo 6 giorni ho avuto delle piccole perdite ematiche per 3 giorni consecutivi, di un rosso chiaro. Il ciclo sarebbe dovuto arrivare il 22/05…ma dato l’assunzione della pillola e delle perdite ematiche ,ai primi giorni di ritardo ero piuttosto tranquilla dato che ero a conoscenza delle conseguenze e degli sbalzi ormonali che avrei subito. Ma ad oggi a distanza di 20 giorni di ritardo, con un test di gravidanza con risultato negativo effettuato a 13 giorni di ritardo, (il 3/06)..inizio a preoccuparmi. Premetto che come sintomi premestruali ho avuto leggeri mal di testa e mal di pancia con delle classiche bollicine sul viso. In più il mio ciclo è piuttosto regolare il massimo del ritardo è di 2/3 giorni circa, ho già assunto in precedenza Norvelo e ho presentato piccoli ritardi ma mai nulla del genere. Quante possibilità ci sono che io sia incinta? La pillola del giorno dopo avrà fatto il suo effetto? E il test avrà avuto la sua attendibilità? È normale avere tutti questi giorni di ritardo? Perdonate le mille domande, ma sono in ansia!

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima

tutti i suoi disturbi sono legati alla pillola del giorno dopo. Non c’è gravidanza e deve solo attendere il ciclo mestruale.

La saluto cordialmente

Invia una domanda