Il latte preferito dalle mamme

Anna D'Addio

Ostetrica

Sono un’ostetrica, laureata nel 2004 alla scuola di Ostetricia di Caserta con tesi sulla distocia di spalla. Ho partecipato al corso di acquaticità in gravidanza e insegno ginnastica e rilassamento in acqua. Ho lavorato in sala parto presso varie struttura sanitarie a Napoli e Caserta. Sono lieta di rispondere a domande legate al parto, al delicato periodo del dopo-parto e all’allattamento.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

Sofia Bertoldi

Salve,
Assumo la pillola Serissima da circa un anno emmezzo, e da quando l’anno scorso ne ho dimenticata una nel corso della prima settimana, sono molto ansiosa.
Ho letto sul bugiardino che la pillola va conservata a una temperatura inferiore ai 30 gradi. Questo weekend sono andata in campeggio in tenda e dovevo assumere la prima pillola del nuovo blister domenica. Ho tagliato il quadratino dal blister con la pillola di domenica e l’ho conservata nella sua scatola in un astuccio nella borsa. Sono sempre stata attenta alla posizione della borsa, infatti mi sono continuamente accertata che questa non fosse mai a diretto contatto con il sole. Dunque l’ho sempre tenuta all’ombra, nonostante facesse molto caldo anche lí. L’aspetto della pillola era normale, bianca e perfetta come sempre.
La temperatura piú elevata rispetto a quella presente a casa mia potrebbe averne compromesso l’efficacia?
Aspetto un ansia una risposta, la ringrazio.

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima

stia serena la pillola funziona tranquillamente anche ad un esposizione ad alte temperature esterne.

la saluto cordialmente

Invia una domanda