Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facoltà di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attività di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sarò lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilità, infertilità e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

Federica Cassano

Gent.mo Dott,
20giorni fa mi sono recata dal mio ginecologo per la presenza di puntini bianchi molto molto piccoli, e numerosi, in vagina (quello che riesco a vedere con lo specchio, separando le labbra). non sono condilomi. somigliano a piccolissimi brufoletti (senza il gonfiore della bolla). sono come delle teste di spillo, bianche. Purtroppo, alla visita ginecologica, erano andate via e quindi il mio medico non ha riscontrato nulla, se non rossore.
il pap test infatti è risultato negativo, ma con indicazione di flogosi.
oggi, 24 Novembre, dopo 20 giorni, ho guardato nuovamente con lo specchietto perchè sentivo molto bruciore: i puntini bianchi sono nuovamente presenti dentro, e all’esterno è rosso, infiammato; sulle grandi labbra noto delle zone a placche, quasi simili a dermatite non desquamata! (dico questo solo per spiegare ciò che vedo, in quanto è tutto infiammato, certo, ma all’esterno ci sono zone separate più secche e irritate).
Ho telefonato al mio ginecologo che non mi ha voluta rivedere; mi ha dato per telefono Meclon crema e lavande (oppure lavande Neoxene, con clorexidina) ipotizzando sia Candida. Non ho perdite, se non trasparenti e bianco latte liquide, non “simil ricotta”, sono simili alle perdite di ovulazione. il quadro ovviamente non è chiaro e non so quanto si accosti alla Candida.
farò la terapia per poi ricontattare il ginecologo e aggiornarlo. Lei cosa ne pensa? le chiedo un parere, pur sapendo che senza l’esame obiettivo può essere solo un’idea ovviamente. ma mi aiuterebbe a capire meglio. grazie mille anticipatamente. un cordiale saluto

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima

io farei un tampone vaginale e se fosse negativo, vuol significare che quello che vede è una semplice irritazione curabile con ovuli antinfiammatori su base vegetale.

non trascuri questo fastidio.

La saluto cordialmente

Invia una domanda