Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facoltà di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attività di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sarò lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilità, infertilità e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

Anonima Anonima

Buonasera,
Ho 30 anni e da gennaio sono alla ricerca di un bambino. Premetto che L anno scorso la mia ginecologa aveva individuato una macchietta alla salpinge sinistra ma mi consigliò di lasciar lì in quanto non arrecava disturbi ne al mio ciclo ne disturbi . A maggio di quest anno incinta a subito dopo 48 ore aborto spontaneo, mi hanno detto che può succedere alla 1 gravidanza. Oggi la mia ginecologa mi ha detto che molto probabilmente si tratta di idrosalpingite e che la tuba potrebbe essersi chiusa. Secondo lei essendo già rimasta incinta devo continuare perché dalla parte destra non ci sono né impedimenti ne niente che non funziona, secondo lei è possibile concepire dalla parte destra buona? Non comporta rischi La tuba “chiusa” per quella buona e per la mia fertilità? Che cosa mi consiglia? grazie mille

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima

l’importante è che una delle due tube sia un buona salute e sia pervia. Purtroppo l’unico sistema per sapere come stanno le tube è quello di eseguire un’isterosalpingografia o un isterosalpingosonografia. Si faccia guidare dalla sua ginecologa. E’ corretto quello che le è stato detto a riguardo dell’aborto precoce che lei ha subito. Io aspetterei ancora qualche mese e poi farei lo studio delle tube.
La saluto cordialmente e mi faccia sapere.

Invia una domanda