Il latte preferito dalle mamme

Barbara Paolinelli

Psicologa e Psicoterapeuta

Sono psicologa e psicoterapeuta, iscritta all’Ordine degli Psicologi della Provincia di Trento, luogo in cui svolgo la libera professione. Sono lieta di rispondere a domande che riguardano la genitorialità e altre problematiche di natura psicologica legate all’infanzia.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

anna Maria

Salve dott.ssa, La devo ringraziare di cuore perché i suoi consigli sono stati veramente una manna dal cielo. Il piccolo riesce a dormire anche durante il giorno nella culla oppure nell‘ovetto del passeggino. Ma devo chiederLe un altro consiglio: Premetto che non allatto pi๠perché a causa di problemi al post parto ho perso il mio latte. Lui (2 mesi), quando lo sto addormentando in braccio, vuole essere attaccato al seno e, se ci provo, ciuccia a mo di ciuccio. Non so se posso farlo. Ho paura che ciucciando ingoia aria. Lei cosa mi consiglia di fare? Grazie

L’ESPERTO RISPONDE…

Cara Anna Maria, grazie per il riscontro positivo della precedente risposta!

Rispetto alla domanda che mi fa, quello che le suggerisco è di resistere all’idea di attaccare al seno il piccolo.

Pare che entrambi facciate fatica all’idea di non poter dare e ricevere latte in modo naturale. Provi a superare questa difficoltà e ad addormentare il bimbo senza attaccarlo al seno, e vedrà che quando lei avrà accettato la situazione e non penserà più all’allattamento al seno, anche il piccolo non lo cercherà più.

In ogni modo, allattamento al seno o no, quello che conta per il piccolo è la rassicurante e protettiva presenza della sua mamma.

Stia tranquilla e goda quello che ha! A presto!

Invia una domanda