Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facoltà di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attività di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sarò lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilità, infertilità e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

stella

Salve Dottore,sono una ragazza di 29 anni,con compagno fisso da 7 e non prendo la pillola. Le ultime mestruazioni le ho avute il 07/04/2010.Il mio ciclo non é regolare,dura quasi 35−39 giorni. Il Mercoledi 21/04 sono andata dal ginecologo per fare una visita annuale,e il test pap.Il dottore mi ha assicurato che era tutto normale e l‘unica cosa da aspettare erano i risultati del pap test. Dalla stessa sera,sono apparse perdite trasparenti,ma molto abbondanti. Sabato 24/04 mi sveglio la notte da male addominale,e gonfiore,pensando che é un problema intestinale. Domenica 25/04 continua il male addominale,la sera ho avuto dei brividi,e la febbre 38.Ho preso un antipiretico.Continuo con forti dolori a livello addominale (basso addome) fino a Mercoledi 28/04 che ho le perdite di sangue.(no bruciore,no prurito) Il giorno dopo,mi visita il mio ginecologo,mi fa l‘ecografia,trova tutto normale,mi assicura che non é una infezione vaginale,é una cosa che puo capitare,ma non sa dirmi il perché. Mi chiede di fare un esame di sangue la mattina dopo (emocromocitometrico,formula leucocitaria e proteina c reattiva). Venerdi 30/04 I risultati indicano Leucociti 9,51×1000 (valori riferimento tra 4,80−8,50) , Emoglobina 12,6 (valori riferimento 13−16,5) , Ematocrito 38,3 (valori tra 39−54) , Neutrofili 58,4%, Linfociti 33,8% , Monociti 5,8% , Eosinofili 1,6% , Basofili 0,4% e proteina c reattiva 9,4 (valori fino a 6,0) Il mio ginecologo,conferma una infezione che "é ben nascosta da qualche parte" ma non vaginale. Mi prescrive Zitromax.Non ho piu perdite di sangue ma gialle,che lui telefonicamente mi dice che non sono da infezione,ma dal sangue che ho avuto. Il finesettimana continua con perdite gialle,dolore,o meglio pesantezza addominale e anche lieve mal di gola. Lunedi 03/05 lo richiamo,ho perdite gialle,mal di testa,tendo a vomitare.Mi assicura che sto bene,ma continuare per altri 3 giorni l‘antibiotico.Piu Fasigin−N per 2 settimane. Stamattina Mercoledi 05/05 arriva a casa il referto del pap test. Qualità  campione:ottimale. Interpretazione:Negativo per lesione intraepiteliale e/o malignità . Presenza di batteri. Si consiglia:Controllo citologico a lungo termine Mi aiuterebbe molto sentire un‘altra opinione,siccome non mi é chiaro,come questo malessere di 2 settimane,non é un infezione vaginale secondo il mio dottore,nonostante le perdite di sangue,e poi le perdite gialle. Dal momento della presenza di questi batteri,non dovrò sapere quali sono,se sono piu o meno pericolosi? Siccome il controllo e il test pap lo faccio 1 volta l‘anno,come posso sapere se i batteri scompaiono,o no? E il mio fidanzato,dovrà  curarsi? Grazie a priori per la disponibilità .

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima Sig.ra

il risultato del suo pap test è regolare e la presenza di batteri non è sempre indice che ci sia una vaginite (l‘anatomo patologo legge le cellule e non fa diagnosi clinica).

Per quanto riguarda il dolore addominale che ha avuto se i controlli del suo ginecologo non hanno rilevato nulla di patologico, dobbiamo trovare un‘altra causa.

Molto spesso ci sono delle infiammazioni subcliniche che sono difficili a diagnosticare edè stato corretto assumente dell‘antibiotico come terapia.

Il suo compagno non deve fare nulla e può tranquillamente eseguire un nuovo pap test fra un anno. Ovviamente se si dovesse di nuovo presentare questi disturbi, va approfondita l‘indagine diagnostica.

La saluto cordialmente

Invia una domanda