Il latte preferito dalle mamme

Anna D'Addio

Ostetrica

Sono un’ostetrica, laureata nel 2004 alla scuola di Ostetricia di Caserta con tesi sulla distocia di spalla. Ho partecipato al corso di acquaticità in gravidanza e insegno ginnastica e rilassamento in acqua. Ho lavorato in sala parto presso varie struttura sanitarie a Napoli e Caserta. Sono lieta di rispondere a domande legate al parto, al delicato periodo del dopo-parto e all’allattamento.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

isabelle

Salve dottoressa,
sono incinta a 17+5. Al secondo mese dalle prime analisi che mi ero fatta è risultata una leggera anemia (ferritina 4). Ho rifatto le analisi la settimana scorsa e la ferritina mi è salita a 14, mentre globuli rossi, hct, piastrine ed emoglobina (10,3) sono scese sotto i valori limite. Ho assunto ferro per via orale ma secondo il mio ginecologo non lo assimilo in questo modo, per cui devo iniziare un ciclo di ferro per endovena, il rischio se non lo faccio è di apportare poco ossigeno al feto e quindi comprettere la sua regola crescita.
Lei è d’accordo?

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima non siamo ancora a livelli di dover fare il ferro in via endovenosa. Si può continuare con varie vitamine da assumere per bocca e dopo trenta giorni controllare il livello di emoglobina. La saluto cordialmente

Invia una domanda