Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facoltà di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attività di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sarò lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilità, infertilità e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

arianna

Salve ho 28 anni. 5 mesi fa ho partorito un bimbo dopo aver avuto una gravidanza perfettamente fisiologica ma finita in tc per bimbo podalico. Da 5 anni ho la tiroidite autoimmune mai preso farmaci perché i valori sono stato sempre normali e anche in gravidanza erano sempre perfetti. Un anno fa tuttavia ho scoperto di essere ana positiva 1:320 granulare dunque valore medio-alto senza tuttavia avere Nessun disturbo organico, ho eseguito sia prima che dopo la gravidanza il pannello autoimmitario completo, anche per la sindrome dei fosfolipidi e anticorpi di secondo livello. Tutto negativo. Il reumatologo mi disse che per lui non c’era da preoccuparsi, un ematologo siccome mi uscivano piccoli lividi di tanto in tanto è tuttora a gambe e braccia ha detto che è una vasculite leicocitoclastica benigna, infatti ho sempre avuto tutti gli esami perfetti coagulaZione compresa. Sono rimasta incinta al primo colpo, e il ginecologo che mi ha seguito per questi ana non mi ha dato nessuna terapia in gravidanza! Nulla! Il valore tuttora è sempre quello. Poiché vorrei un altro figlio tra non molti mesi, volevo sapere cosa ne pensate di questi anticorpi, possono ostacolarmi? Ho vissuto 9 mesi di grande paura a causa del fatto che pensavo succedesse qualcosa di brutto
Grazie

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima è stata ben seguita nella precedente gravidanza e quiandi non ci sono preoccupazioni per la successiva. E' ovvio che durante la gestazione deve ripetere gli esami ed essere seguita da vicino. la saluto cordialmente

Invia una domanda