Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facoltà di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attività di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sarò lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilità, infertilità e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

francesca

Salve, ho avuto un rapporto a rischio tre giorni fa, abbiamo usato il coito interrotto…. sono davvero combattuta sulla possibilità di prendere o meno la pillola dei cinque giorni dopo e ho ancora poco tempo per decidere, anche considerando che come sappiamo la sua efficacia è maggiore tanto quanto tempestivamente viene assunta. E nel mio caso sono già passati tre giorni. Mi chiedo se sarebbe una misura eccessiva o se in questo caso anzi è caldamente consigliabile ricorrere alla pillola… non voglio in ALCUN modo una gravidanza, e non voglio trovarmi nella situazione di dover abortire, anche se sarebbe la prima cosa che farei senza neanche pensarci due volte. Grazie in anticipo

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima se lei è fortemente mnotivata a non avere figli in questo momento, la pillola deve essere presa. Non c'è alcuna rassicurazione che tenga. E nel suo caso approfitterei nel prendere sempre una pillola anticoncezionale in modo regolare per vivere una sessualità serena. La saluto cordialmente

Invia una domanda