Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facoltà di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attività di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sarò lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilità, infertilità e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

daria

Salve, ho spesso prurito e bruciore intimo. ho fatto un tampone vulvare con antibiogramma (EUCAST):
Enterococcus faecalis – Numerose colonie, Candida albicans – Discreto numero di colonie.
Ampicillin s<=2 Chloramphenicol R<=8 Clindamicin R>2
Daptomicina IE<=1 Erytromycin R<=1 Fosfomycin R<=1 Fusicid Acid R<=2 Gent. Synergy screen s<=500 Imipenem S<=2 Linezolide S<=2 Moxifloxacin R<=0,5 mupirocina R256 Oxacillin R>2
Rifampicina R>2
Strep.Synergy S<=1000 Teicoplanin S<=2 Tetracycline R>2
Vancomycin s4

l’antibiogramma si riferisce all’E.F.
Volevo sapere cosa significa l’antibiogramma, quale antibiotico dovrei prendere oppure se è possibile ricorrere a cure?
P.s.:tre mesi fa mi è stata diagnosticata una vulvovaginite batterica curata con meclon ovuli e crema prescritti dopo visita ginecolgica

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima la scelta dell'antibiotico deve essere fatta dal medico che l'ha visitata, perchè il dato dell'antibiogramma deve essere messo in relazione con le sue condizioni cliniche. La saluto cordialmente

Invia una domanda