Il latte preferito dalle mamme

Barbara Paolinelli

Psicologa e Psicoterapeuta

Sono psicologa e psicoterapeuta, iscritta all’Ordine degli Psicologi della Provincia di Trento, luogo in cui svolgo la libera professione. Sono lieta di rispondere a domande che riguardano la genitorialità e altre problematiche di natura psicologica legate all’infanzia.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

paolo

Salve ho una bambina di 9 giorni, volevo chiederle se è giusto prenderlo in braccio ogni volta che piange ? Cioè io nn vorrei abituarla a star sempre in braccio perché ho anche un altra figlia di quasi 3 anni e devo starci anche dietro a lei. Per esempio certe volte dopo aver mangiato rimane sveglia la tengo sù un po finché nn fa il ruttino e poi la lascio nella cula ma si mette a piangere e se la prendo si calma e sta tranquilla la lascio ancora e ancora la stessa cosa si mette a piangere finche nn la prendo… perciò volevo chiedere se è giusto prenderla ogni volta che piange… ? Grazie mille

L’ESPERTO RISPONDE…

Cara signora, cerchi di tenere il braccio sua figlia tutte le volte che può, perché è proprio tanto piccola e ha estremo bisogno di sentirsi accolta con protezione nel mondo! Le volte che non le è possibile o che proprio non ce la fa, la metta nella culla o nell’ovetto, tenendo sempre uno sguardo su di lei, facendole una carezza per far sentire la sua presenza fisica e parlandole per far sentire la sua voce. Vedrà che col tempo la piccola capirà che la mamma c’è e non sarà così impaurita dalla nuova esperienza: la vita. Tanti auguri!

Invia una domanda