Il latte preferito dalle mamme

Anna D'Addio

Ostetrica

Sono un’ostetrica, laureata nel 2004 alla scuola di Ostetricia di Caserta con tesi sulla distocia di spalla. Ho partecipato al corso di acquaticità in gravidanza e insegno ginnastica e rilassamento in acqua. Ho lavorato in sala parto presso varie struttura sanitarie a Napoli e Caserta. Sono lieta di rispondere a domande legate al parto, al delicato periodo del dopo-parto e all’allattamento.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

rossana

Salve Patrizia, grazie per la sua ennesima risposta. Sinceramente non vedo l‘ora di inziare con la pappa perche‘ la piccola sembra essere "pronta". Quando mangiamo o beviamo, ogni volta che avviciniamo le posate o il bicchiere alla nostra bocca, ci guarda ed anche lei spalanca la sua bocca. Per quanto riguarda invece l‘allattamento, e‘  quasi impossibile attaccare la bimba ad entrambi i seni, in quanto purtroppo spesso la piccola succhia per soli 7/8 minuti e poi si stacca definitivamente. E questo purtroppo senza svuotare completamente nemmeno il seno dove era attaccata. Cercherò comunque di resistere senza tirare il latte. Le faro‘ sapere come andra‘  a finire con i miei seni "impazziti"! Saluti e ancora grazie

L’ESPERTO RISPONDE…

Cara ROSSANA, si ricordi che io rispondo rispetto alle parole e all‘effetto che mi fanno, ma i vostri bimbi NON LI CONOSCO. Vorrei però che questo
sforzo di osservare e descrivere per chiedere possa abituare a conoscere i propri piccoli anche guardandoli, toccandoli, ascoltando ciò che la loro pelle rimanda come segnale.
Ma i suoi seni chiedono tregua: se ritiene che il tiralatte può offrirle una tregua, lo usi senza dubbio. A presto.

Invia una domanda