Il latte preferito dalle mamme

Anna D'Addio

Ostetrica

Sono un’ostetrica, laureata nel 2004 alla scuola di Ostetricia di Caserta con tesi sulla distocia di spalla. Ho partecipato al corso di acquaticità in gravidanza e insegno ginnastica e rilassamento in acqua. Ho lavorato in sala parto presso varie struttura sanitarie a Napoli e Caserta. Sono lieta di rispondere a domande legate al parto, al delicato periodo del dopo-parto e all’allattamento.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

patrizia

salve. sono io la mamma di annalisa. si ricorda? stavo curiosando le sue risp alle altre mamme e una in particolare mi ha interessato. la mia pediatra mi ha fatto cominciare con la frutta quando la mia piccola aveva appena 3 mesi…

L’ESPERTO RISPONDE…

Certo PATRIZIA che mi ricordo di lei! Ma non so più quanto tempo ha Annalisa, perciò se non sarò chiara, mi riscriva.
L‘inappetenza con questo caldo è pressochè scontata, ciò non toglie che i bimbi devono mangiare e crescere. Si cerca quindi di offrire loro alimenti graditi, per esempio il latte, ma in quale modo?
Prima si osserva il proprio bimbo e si cerca di capire le sue esigenze, in modo da adattarle alle necessità. Per esempio si prepara una minor quantità di pappa e poi si da un pò di latte. Oppure si sostituisce un pasto intero, magari quello delle ore calde, con il latte.
Mi racconti come fa la sua bimba, così non starò a generalizzare... forse è meglio!

Invia una domanda