Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facoltà di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attività di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sarò lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilità, infertilità e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

Elena Belpi

Salve Dottore,
sono alla settimana 13+2 di gravidanza. Finora sono stata non solo attenta ma addirittura maniacale nell’alimentazione. Ieri sera però ho commesso una terribile leggerezza e sono angosciata: ho mangiato un’unica fetta di salame industriale (di quelli nel sacchetto sottovuoto per capirsi). Appena messo in bocca mi è preso un colpo per l’enorme stupidata fatta. Secondo lei è quasi certo che abbia gravemente compromesso la salute del mio bambino? Fra quanto posso fare le analisi del sangue per scongiurare OGNI pericolo? Grazie e scusi il disturbo

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima

non entri in paranoia, non può essere successo nulla. Quanto salame ha mangiato nella sua vita e non ha contratto la toxo? Quindi stia serenissima. Comunque dopo 15 giorni può fare il test ma io starei veramente tranquilla.
La saluto cordialmente e si goda la sua gravidanza

Invia una domanda