Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facoltà di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attività di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sarò lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilità, infertilità e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

Anonimo Anonimo

  • fertilità

Buongiorno,
Da un anno e mezzo siamo alla ricerca di un bimbo che non arriva. Ho fatto Isterosalpingografia dalla quale è emerso tuba dx libera e tuba sinistra con passaggio di poco liquido per sospetta idrosalpinge. Esami ormonali, monitoraggio ovulazione, ormone amh va tutto benissimo. Su internet leggo che oltre ad aumentare il rischio di extrauterine il liquido dell’ idrosalpinge è tossico e impedisce una gravidanza. Allo stesso tempo ho fatto diverse ecografie (quando ho fatto i monitoraggi) e questa idrosalpinge non si è mai vista. Ora sto prendendo antibiotici (due cicli da 10 giorni) e poi dovrò fare un ecografia di controllo. È possibile che non sia mai risultata in ecografie precedenti (fatte di recente)? Se fosse confermata dovrò sottopormi a laparoscopia per togliere la tuba? Leggo che alcuni dicono di sì e altri di no e quindi sono un po’ perplessa… Grazie

Alice M

  • anticoncezionali

Buongiorno,
ieri sera ho assunto un pezzo di pane al carbone (1/4 di fetta diciamo, l’ho solo assaggiato); dopo 2 ore e mezza circa ho assunto la pillola.
Ora, dato che il carbone interferisce con la pillola, devo proteggere i successivi rapporti? E quelli avuti nei giorni precedenti sono da considerare a rischio?

La ringrazio

Maria Montereale

  • stitichezza

Salve dott, Sono una mamma di un bambino di 2 mesi. Dalla nascita, per un mese di tempo ha preso il mio latte, poi perché ne avevo pochissimo e non si sazia Va sono passata a quello artificiale e da allora il mio piccolo non evacua più spontaneamente se non lo stimolo io con gambo di prezzemolo ammorbidito con olio
Premetto che ho cambiato tanti tipi di latte, ora sto dando humana dg1
Il problema del bambino è Che si sforza tanto per fare la cacca , piange ma non riesce a farla,sono disperata, mi può aiutare?

Deddy Briganti

  • informazioni

Salve dottore volevo chiederle un informazione..
Io ho l’ovaio policistico e quindi non ho il ciclo regolare, l’ultimo ciclo l’ho avuto il 22/05/19 e adesso dovrebbe venirmi il 24 giugno ovviamente calcolando ogni 34 gg comunque giorno 8 giugno ho avuto un rapporto completo non protetto… mi sa dire se può essere che sn rimasta incinta? E quando potrei fare il test?

Nica Cer

  • gravidanza

Buonasera Dottore,
Volevi chiedere lumi circa le infezioni del liquido amniotico perché mi terrorizzano. Quali sono i sintomi nella madre? Come si presenta il feto? Le faccio questa domanda perché mio figlio ha un ritardo di accrescimento e sono molto impaurita…diciamo che non vivo più…Il ritardo ha iniziato a manifestarsi ad Aprile…finora sono 2 le settimane che ha di ritardo. Inizialmente era 1. Il fatto che si sia accumulato mi spaventa molto. Il mio ginecologo mi ha detto che morfologicamente è ok, nell’ultimo controllo ha recuperato in 9 gg 3 settimane sul pancino dopo un pó che nn cresceva bene, BPD e HC sono rimasti sempre costanti in tutti i controlli ma altri parametri (ulna e femore) non ancora. Io non ci capisco nulla…Non capisco come mai ha qst tipo di crescita…e temo molto. Il collo dell’utero è sempre chiuso, mi controlla periodicamente. Faccio ogni mese analisi del sangue x toxo, rubeo, Cmv, ho fatto analisi x tutti gli altri virus…epstein Barr, Hiv, Hcv, Hbv, Herpes, parvovirus. Periodicamente ho fatto analisi x salmonellosi. Purtroppo listeria non hanno voluto farmela nel centro analisi…A livello vaginale ho escluso clamidia, ureaplasma U. e P., micoplasma hominis e genitalis, gardnerella e analisi flora ok (tipo1)…solo una moderata candidosi che alla fine ho trattato con ovulo ( ed é andata via subito, in una sera)…Avevo delle perdite anche prima ma poi sono sparite da sole e ho perso un po di tempo prima di fare cura un pó perchè non avevo piu nulla e un pò perché stavo facendo tutte queste indagini, a volte anche di testa mia …Ora spero che non sia stata la candida…per questo ho paura per il feto e mi chiedevo che sintomi dovrei avere se fosse stato infettato da qualcosa il liquido amniotico. Nella scorsa ecografia Il ginecologo mi ha detto “non ci sono segni di infezioni”…cioè si può vedere ecograficamente? Dimenticavo di dirle che il test del DNA non ha rilevato nulla di anomalo, ho fatto però il pannello intermedio. Ho peró 39 anni e mi faccio problemi perché penso che anche la mia etá non mi aiuta. Grazie infinite.
Ora sono a 26 settimane e mezzo.

Francy G

  • anticoncezionali

Buonasera dottore, ho iniziato ad usare nuvaring il giorno 8 di aprile durante le mestruazioni indotte dalla pillola del giorno dopo, ho avuto un rapporto non protetto il 3 di maggio durante le mestruazioni da sospensione, nuvaring e’ efficace lo stesso, anche se ho iniziato ad usarlo in un giorno diverso dal primo giorno del vero ciclo? 18 giorni dopo il rapporto ho fatto un test di gravidanza, negativo, e’ affidabile, posso stare tranquilla? Grazie

giovanna sturzo

  • anticoncezionali

Salve ..ringrazio in anticipo dell’attenzione e di un eventuale risposta. Avrei bisogno al più presto di una delucidazione in merito ad un ritardo mestruale. Ho 23 anni e in data 1/05 ho avuto un rapporto intimo col mio ragazzo e purtroppo alla fine ci siamo accorti della rottura del condom. Questo è accaduto due giorni prima dell’ovulazione che sarebbe per l’appunto dovuta esserci il 4/05. Ho assunto subito dopo il rapporto ,dopo circa 20/30 minuti la pillola del giorno dopo,Norvelo. E dopo 6 giorni ho avuto delle piccole perdite ematiche per 3 giorni consecutivi, di un rosso chiaro. Il ciclo sarebbe dovuto arrivare il 22/05…ma dato l’assunzione della pillola e delle perdite ematiche ,ai primi giorni di ritardo ero piuttosto tranquilla dato che ero a conoscenza delle conseguenze e degli sbalzi ormonali che avrei subito. Ma ad oggi a distanza di 20 giorni di ritardo, con un test di gravidanza con risultato negativo effettuato a 13 giorni di ritardo, (il 3/06)..inizio a preoccuparmi. Premetto che come sintomi premestruali ho avuto leggeri mal di testa e mal di pancia con delle classiche bollicine sul viso. In più il mio ciclo è piuttosto regolare il massimo del ritardo è di 2/3 giorni circa, ho già assunto in precedenza Norvelo e ho presentato piccoli ritardi ma mai nulla del genere. Quante possibilità ci sono che io sia incinta? La pillola del giorno dopo avrà fatto il suo effetto? E il test avrà avuto la sua attendibilità? È normale avere tutti questi giorni di ritardo? Perdonate le mille domande, ma sono in ansia!

Patrizia Scaramozzino

  • gravidanza

Gentile Dottore sono all’ 8 settimana di gravidanza….ho una regade anale che mi fa male quando vado al bagno, si può usare antrolin crema rettale in gravidanza? Grazie

Federica Lecaselle

  • aborto

Buongiorno Dottore,
è vero che assumere folina, prima di una gravidanza, può aiutare a diminuire il rischio di aborto spontaneo? Soffro di tiroidite di Haschimoto e ho già avuto due aborti con raschiamento anche se, grazie a Dio, ho tre figli. Vorremmo averne un quarto, ma sono terrorizzata da un’ altra ipotetica interruzione volontaria.Grazie per il suo aiuto. Distinti saluti, Federica

Alessia Servadio

  • la pillola del giorno dopo

Salve dottore, ho avuto il mio ultimo ciclo il 30 maggio. Il rapporto a rischio è avvenuto il 6 giugno. Dopo 9 ore all’incirca ho preso norlevo. Dopo 4 giorni (il 10 giugno) ho avuto delle perdite di sangue che persistono da 3 giorni, ma molto misere. Potrei avere dei chiarimenti? Sono in ansia totale. La ringrazio anticipatamente.