Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facoltà di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attività di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sarò lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilità, infertilità e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

anonima Anonima

  • la pillola del giorno dopo

Purtroppo sto vivendo un incubo ed ho bisogno di capire alcune cose. Il 23 aprile scorso ho avuto un rapporto in piena ovulazione. Il rapporto era protetto ma a fine rapporto il profilattico era bagnato esternamente come se fosse liquido seminale. L’ho gonfiato e sembrava integro. Mezz’ora dopo quasi un ora ho preso norvelo 1,5. Sabato scorso avevo dei forti dolori. E questa mattina ho accusato dolori e una piccola perdita finita lì. Cosa potrebbe essere. Martedì prossimo dovrebbe essere il giorno delle mestruazioni, se faccio il test venerdì a quattro giorni dal ciclo può essere attendibile ovviamente utilizzando un test precoce.

rita

  • la pillola del giorno dopo

Salve le spiego la mia situazione in breve. Il 6 settembre purtroppo ho effettuato un aborto chirurgico. Le mestruazioni successive sono avvenute il 13 ottobre. Il 24 ottobre ho preso la pdgd Ellaone, esattamente all’inizio dei miei giorni fertili. Ho avuto prima perdite rosa mucose, poi bianche. Oggi è 26/11 sono 13 giorni di ritardo e ho effettuato betahcg. Il risultato è stato 2,1. Sono incinta?

mimi

  • la pillola del giorno dopo

Salve dottore! Assumo pillola sibilla . Sabato 17 novembre mi scordo di assumerla , domenica mattina ho un rapporto non protetto , assumo poi due pillole quella del giorno prima, dimenticata e quella del giorno stesso.
Chiamo la mia ginecologa che mi dice di essere protetta a metà e mi consiglia : “ella one “ , pillola del giorno dopo.
Oggi, 20 novembre, ho dei dolori simili a quelli provati di solito per L ovulazione . Devo ancora prendere la pillola del giorno dopo. Dovrei quindi prenderla per evitare gravidanza o questi dolori possono essere sintomi di ovulazione e quindi di non aver rischiato?

mariarca Pepe

  • la pillola del giorno dopo

Mi scusi sono stata a rapporto non protetto e quindi mi sono presa la pillola del giorno dopo ma l’ho presa il terzo giorno farà lo steso effetto ?
Lei che mi dice?
Che mi consiglia?
Aspetto la vostra risposta

maria

  • la pillola del giorno dopo

salve ,
l’8 settembre ho assunto la pillola del giorno dopo ,il 14 settembre ho notato delle perdite che sono durate per 10 giorni fino al 24 settembre ; il ciclo era previsto per il 30 settembre ma ancora non è arrivato , è una cosa normale ?

estefania

  • la pillola del giorno dopo

Buongiorno, le scrivo perché sono preoccupata di poter rimanere incinta.
Sono una ragazza di 22 anni ho già un figlio partorito 6 mesi fa che sto ancora allattando con un parto cesario.
10 giorni fa ho avuto un rapporto sessuale non protetto per paura e per essere sicura subito dopo aver avuto rapporti ho assunto la pillola del giorno dopo.
Ieri sera facendo la pippi ho trovato delle perdite di sangue mentre questa mattina ho avuto ancora questa perdita senza però accompagnate da nessun dolore crampo, prurito, bruciore o malessere sono perfettamente in forma ma non mi riesco a spiegare il perchè di queste continue perdite. Cosa potrebbe essere?

lilli

  • la pillola del giorno dopo

pillola dei 5 giorni dopo.. il ciclo mi sarebbe dovuto arrivare ieri ma nemmeno l’ombra a parte dolori vari. Ho letto che l’interazione tra queste due pillole potrebbe rendere l’efficacia molto ridotta. È vero? Devo preoccuparmi? La ringrazio

gyove

  • la pillola del giorno dopo

Salve dottore, il giorno 13 luglio ho avuto un rapporto non protetto con il mio ragazzo a causa della rottura del preservativo, dopo circa 40 min ho assunto norlevo nonostante dovessi trovarmi nel mio periodo non fertile poiché l’ultimo ciclo l’avevo avuto il 30 giugno. Ho avuto vari sintomi causati credo dalla pillola come lo spotting dopo circa una settimana e piccole perdite bianche, ho anche eseguito il test il 3 agosto risultato negativo. Premettendo che il mio ciclo dura circa 38 giorni, ad oggi ancora nessuna traccia. Devo preoccuparmi ? Cosa posso fare ? Cosa mi consiglia ?

federica

  • la pillola del giorno dopo

Salve, volevo chiedere delle informazioni: Io e il mio ragazzo abbiamo fatto sesso per sbaglio si è rotto il presrvativo …..

chiara

  • la pillola del giorno dopo

Salve, vi scrivo per richiedere un consulto: ho avuto un rapporto non protetto (a causa di rottura del profilattico) al 21esimo giorno del mio ciclo, che normalmente dura sui 26 giorni (quindi presumo non in periodo fertile).
Non c’è stata eiaculazione, perché fortunatamente ce ne siamo accorti prima, ma sicuramente è uscito del liquido pre spermatico.
Mi sono quindi recata in farmacia e ho preso la pillola del giorno dopo (norlevo) entro mezz’ora dall’accaduto.
Volevo sapere quante possibilità ci sono che questa situazione porti ad una gravidanza, o se posso eventualmente stare tranquilla.
Aggiungo che ho avuto sintomi tipo nausea, fiacchezza e dolori ai quadranti inferiori nelle ore successive all’assunzione della pillola, senza episodi di spotting.
Vi ringrazio moltissimo in anticipo,
Chiara