Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facoltà di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attività di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sarò lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilità, infertilità e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

laura

  • visita ginecologica

Buongiorno, potrebbe indicarmi la giusta “tempistica” per effettuare sia la mammografica con eco sia il pap test con visita completa grazie cordiali saluti

giulia

  • visita ginecologica

Buonasera, la contatto perché ho ritirato oggi l’esito del paptest.

Tutto negativo tranne queste 2 voci che non so come interpretare

Presenza di citolisi lattica
Alterazioni riparative reattive

Grazie

franca

  • visita ginecologica

Gentile dottore,
Questo mese ho avuto forti dolori nel corso dell’ ovulazione. Sono durati 3 giorni. Io ho sempre avuto un’ ovulazione dolorosa ma mi è durata sempre 1 giorno.. invece questo mese 3. poi il dolore è passato. Ho effettuato una visita dalla ginecologa che dal controllo delle ovaie ha detto che stanno bene.
Devo preoccuparmi o mi conferma che a volte può capitare? Grazie

laura

  • visita ginecologica

Buona sera, vorrei sapere per quanto tempo vanno sospesi i rapporti sessuali prima del pap test e se fare bidet con bicarbonato il giorno prima dell’esame può alterarne il risultato grazie cordiali saluti

angela

  • visita ginecologica

Salve dottore,2anni fa feci un pap test e un altro esame che non ricordo il nome e il risultato fu:pap test negativo,HPV 16 negativo,HPV 18 negativo,HPV HR positivo… ho ripetuto l esame dopo un anno e il risultato che mi è arrivato a casa è stato solo:pap test negativo…questo vuol dire che quel HPV HR adesso va bene?ricordo che alla visita mi dissero che mi avrebbero fatto l esame anche per quello positivo…grazie mille

sofia

  • visita ginecologica

Salve dottore, 5 anni fa all’età di 21 anni ho avuto un aborto spontaneo con raschiamento, nascosto a tutti ma fatto con l’aiuto del consultorio di un altro paesino della mia provincia. Sono a conoscenza che il ginecologo ha l’obbligo del silenzio professionale e deve essere informato su tutto, ma a prescindere vorrei sapere:
– se ad un dottore non dico di aver avuto aborto spontaneo e raschiamento, lui può mai accorgersene?
-E poi visto che sono stata chiamata dal consultorio del mio paese per il pap test, se non lo dico, se ne possono accorgere? o esiste un database da cui risulta?
Vivo in un paesino fatto di pregiudizi, queste risposte sono per me importantissime. La ringrazio!

anna

  • visita ginecologica

Salve dottore la contatto per avere alcune informazioni.. Un anno e mezzo fa dopo un Pap test ho scoperto di essere positiva per il papilloma virus, in seguito ho fatto la colposcopia che ha riscontrato alcune lesioni nel tratto vaginale e sul collo dell’utero. Successivamente ho fatto tutti i controlli consigliati e il pap test è risultato per due volte negativo e colposcopia negativa per cui penso di esserne uscita ma mi resta il dubbio su come comportarmi col mio compagno.. Come posso evitare che possa infettarmi nuovamente? Apparentemente lui non ha niente ma presumo di averlo preso da lui visto che non ho avuto altri partner nell’arco di 5 anni. Deve fare degli accertamenti? Quali? Posso contrarre nuovamente lo stesso virus? La ringrazio molto!

tiziana

  • visita ginecologica

Buongiorno,
sono una donna di 41 anni, con 2 figli partoriti con tc. Ieri mattina, durante un check-up generale, in 15′ giornata dal ciclo, ho effettuato anche la visita ginecologica. La dottoressa mi ha detto che il mio endometrio era spesso e che avrebbe voluto rivedermi all’inizio del prossimo ciclo. E’ stata di poche parole e non mi ha dato alcuna spiegazione e/o ipotesi. In serata sono andata dal mio ginecologo di fiducia, il quale mi ha tranquillizzata dicendomi che il mio endometrio era sì ispessito ma che fosse normale per la fase del ciclo. Ora, però, mi è venuto un dubbio che mi preoccupa: come fa il mio ginecologo a dirmi che va tutto bene senza aver valutato se l’endometrio, in fase iniziale di ciclo, torna sottile? E’ possibile che misurandolo nella fase in cui ero (non mi ha comunicato la misura) possa avere stabilito che l’ispessimento fosse fisiologico? Mi spiego meglio: se avessi un ispessimento patologico, lo si vedrebbe anche nella fase di ciclo in cui sono? (15 giorni um)
Spero di essere stata chiara e vi ringrazio per la consulenza perché sono piuttosto preoccupata.
Cordialità

chiara

  • visita ginecologica

Buongiorno, la ringrazio già anticipatamente per prendere in considerazione la mia domanda e risolvere i miei dubbi. Sono una ragazza di 20 anni e da un mese e mezzo circa ho fatto una visita ginecologica per iniziare a prendere la pillola anticoncezionale per cercare di risolvere in primis i miei forti disturbi/dolori mestruali e il ciclo veramente abbondante. Oltre agli esami del sangue classici, il mio ginecologo mi ha consigliato di eseguire un test genetico (screening trombofilico) siccome dall’esito degli esami del sangue risultava il fattore II di coagulazione leggermente superiore al valore ottimale. Lo screening lo eseguirò il prossimo mese, intanto sono un po’ preoccupata riguardo al fatto di non poter, forse, utilizzare la classica pillola anticoncezionale combinata in base all’esito. Conosco però l’esistenza delle cosiddette ‘minipillole’ di solo progestinico che dovrebbero andare bene anche per le donne che hanno fattori a rischio a livello di coagulazione. E’ corretto? Potrebbe essere una valida alternativa nel caso in cui il test genetico risultasse positivo? Inoltre: queste minipillole sono sicure ed efficaci come le pillole combinate classiche? Potrebbero risolvere i miei problemi di dismenorrea e ciclo abbondante? La ringrazio di nuovo, cordiali saluti.

cristina

  • visita ginecologica

Salve,
il mio iter inizia purtroppo a fine giugno, quando per una sensazione puntoria, effettuo un tampone vaginale.
Il tampone risulta positivo a candida glabrata e streptococco b. Effettuo una terapia con Augmentin e Falvin
Ovuli, mentre il mio compagno assume una compressa di Diflucan. Faccio anche una visita ginecologica dalla
quale emergono ancora delle piccole perdite e mi viene prescritto Immunlact Bustine x 20gg e Immunolact
Capsile Vaginali x 10sere. Ripeto il tampone che purtroppo risulta ancora positivo a streptococco b e anche
ad escherichi coli. Terapia: Bactrim x 7gg e Gyno Canesten perché durante la terapia avvertivo un fortissimo
bruciore. Venerdì prossimo ripeterò il tampone. Dopo la terapia, sono stata bene circa 15gg, poi ho ripreso
i rapporti non protetti col mio compagno perché stiamo cercando una gravidanza, ma nel momento che lo
sperma è venuto in contatto con la vagina, ho ricominciato ad avvertire bruciore), cosa che non mi era mai
successa coi rapporti scoperti), e ho anche notato che nelle piccole labbra mi vengono, a periodi alterni, come
dei taglietti, escoriazioni, abrasioni, bruciature o pelle increspata, (non so come definirla). Sono scoraggiata,
andando avanti così da giugno, non so più cosa fare. Confido in un suo parere su tutto questo iter e le
domando anche: ma se non riesco a debellare lo streptococco, potrò restare incinta?
Grazie
Saluti messaggio