Il latte preferito dalle mamme

Guida alla gravidanza: Le tre tappe fondamentali per ogni donna

30 Marzo 2015

  • Il Mondo dei Bimbi

Scopri cosa aspettarti e cosa succederà durante le 3 grandi tappe della gravidanza.

La gravidanza è fatta da 3 grandi fasi: ognuna è molto diversa dall’altra ed ha le sue sfide ma anche i suoi momenti magici. Ecco un riassunto di queste tre fasi divise in trimestri.

Il primo trimestre

Questo è l’inizio della storia più bella del mondo, questa fase va dalla prima alla dodicesima settimana. Molte donne non si accorgono di essere incinta fino alla quarta settimana, quando notano un ritardo nel ciclo mestruale. Anche se il test è positivo potresti non “sentirti” incinta fino alla sesta settimana, ovvero quando produrrai più ormoni e i cambiamenti si faranno più evidenti, per esempio il seno ti sembrerà più gonfio e soffice e vorrai dormire di più.

Potresti anche iniziare ad avere le tanto temute nausee. Con l’aumentare dell’attività ormonale probabilmente inizierai a sperimentare cambi di umore e mal di testa. L’utero ha già iniziato ad ingrandirsi, quindi qualche visita in più al bagno non sarà rara. Il primo trimestre è un periodo di intenso sviluppo per il bimbo che potrebbe lasciarti molto stanca. Alla fine del primo trimestre ti sentirai decisamente incinta anche se da fuori non sembrerà, forse è vestiti inizieranno a starti un po’ più stretti.

Un consiglio: Non dimenticare di prendere l’acido folico durante questo periodo, aiuterà il bimbo a crescere più sano.

Il secondo trimestre

Il secondo trimestre è quello che viene visto come da molte donne come il periodo “dolce” della gravidanza, ci si lascia alle spalle le preoccupazioni per la salute del bimbo e le nausee vanno via, lasciando il posto al poter mangiare di nuovo con gusto.

Tra le 14 e le 16 settimana il pancione potrebbe fare la sua entrata in scena ed è il momento di fare shopping di vestiti premaman, non preoccuparti ce ne sono di carinissimi. Alla diciannovesima settimana circa si iniziano a sentire i primi movimenti del piccolo, all’inizio potrai sentirli solo tu, ma in un paio di settimane anche gli altri riusciranno a sentirli chiaramente! I colpetti iniziali lasceranno il posto ai calci man mano che il bimbo cresce e diventa più forte.

E’ un momento stupendo ed è ora che si creano i primi legami con il bimbo che ora riesce anche a riconoscere la tua voce. Alla fine del secondo trimestre potrebbero iniziare a comparire le prime smagliature, non preoccuparti è naturale, idratare la pelle con oli naturali aiuterà la pelle a ritornare tonica senza usare agenti chimici.

Un consiglio: Ora che le nausee sono sparite, usa l’energia ritrovata per fare un po’ di esercizio leggero tre volte a settimana; nuoto, yoga o anche delle semplici passeggiate sono perfetti.

Terzo trimestre

Siamo allo scatto finale e, per molte donne il periodo più duro della gravidanza. La nausea e la stanchezza sono solo un ricordo lontano, ma ora è normale che si abbia qualche dolore e acciacco da mamme. Potresti avere qualche difficoltà ad addormentarti per il fastidio alla schiena e le corse in bagno. Usa qualche cuscino extra per aiutarti con la schiena ed evita di bere troppo prima di andare a letto.

L’esercizio leggero è un toccasana per i dolori che caratterizzano questa fase della gravidanza e, problemi come le emorroidi sono frequenti e risolvibili aumentando le fibre che mangi. I bruciori di stomaco sono molto comuni in questa fase, dovresti evitare di mangiare cibi piccanti, l’utero continua a crescere e spinge sempre sulla tua vescica facendoti andare spesso e volentieri in bagno, questo andrà avanti fino alla trentaseiesima settimana. Poi i bruciori di stomaco e le corse al bagno diminuiranno.

Un consiglio: Con l’avvicinarsi del grande giorno è importante iniziare a prepararsi, scegliere che tipo di parto vuoi ed avere la borsa pronta per ogni evenienza e sempre con te.

Durante gli ultimi giorni sembra che la gravidanza non finirà mai, ma poi arriverà il giorno più bello della tua vita e ti ritroverai a stringere tra le braccia il tuo piccolo dimenticandoti di tutti i fastidi (o i problemi!).

Hai trovato questo articolo utile? Scrivici la tua opinione nei comment e continua (se vuoi, piangeremo solo come bimbi se non lo farai!)  a seguirci su bimbo&mamma.it!

Credits Photo: Pixabay.com


COMMENTA L'ARTICOLO