Il latte preferito dalle mamme

I benefici del massaggio neonatale

4 Settembre 2019

  • Guida al Bambino

Anche se sei mamma da poco, già ti sarai resa conto che uno dei metodi più efficaci per tranquillizzare il tuo bimbo quanto piange consiste semplicemente nel prenderlo in braccio. Immagina quindi che potere rilassante potrebbe avere un massaggio! In effetti, ci sono molti studi che confermano come massaggiare un bambino possa ridurre pianti e lamenti. Ma questi non sono gli unici benefici del massaggio neonatale: ti va di scoprire insieme tutti gli altri? Allora continua a leggere.

Benefici del massaggio neonatale

Quando massaggi la pelle del neonato, questo ha sicuramente un grande potere rilassante. Il motivo è semplice. Grazie la pressione delle mani viene stimolato il sistema nervoso centrale, scatenando così una reazione a catena. Il cervello inizia, infatti, a produrre più serotonina, una sostanza chimica che facilita il buonumore, e meno cortisolo, un ormone secreto in risposta allo stress. Di conseguenza, la frequenza cardiaca e la respirazione del bambino rallentano e il bimbo si rilassa.

Questo meccanismo, oltre a farlo stare più calmo, lo aiuta anche a dormire più pacificamente. Ecco perché si consiglia di effettuare il massaggio soprattutto nelle ore serali, dopo il bagnetto.

Ma i vantaggi del massaggio infantile vanno anche oltre. Secondo alcuni medici, infatti, massaggiare un bambino molto piccolo è utile anche a rafforzare il suo sistema immunitario e ad incentivare l’aumento di peso. Una ricerca condotta negli Stati Uniti riguardo gli effetti del massaggio sui prematuri ha, ad esempio, evidenziato come i neonati massaggiati tre volte al giorno per 15 minuti aumentavano del 47 percento in più di peso e lasciavano l’ospedale in media sei giorni prima rispetto a quelli che non venivano massaggiati.

Ma non è tutto. Fare massaggi regolari al tuo bambino fa bene anche al rapporto madre/ figlio in quanto stimola il rilascio di ossitocina, detto anche ormone dell’amore perché favorisce l’attaccamento. Il contatto pelle a pelle è, inoltre, una delle forme più potenti di comunicazione, quindi un ottimo modo per imparare a leggere i segnali che il tuo bimbo ti manda e rispondere meglio ai suoi bisogni.

Ancora, massaggiare il neonato migliora il funzionamento del tratto gastrointestinale. Lievi tocchi del pancino possono aiutare il tuo bimbo a digerire meglio e ad espellere il gas in eccesso alleviando il fastidio delle coliche in pochi minuti.

Infine, uno speciale tecnica di massaggio facciale può alleviare il dolore della dentizione, anche perché il contatto pelle a pelle rilascia endorfine, naturale antidolorifico del corpo.

Come effettuare il massaggio neonatale

Effettuare il massaggio neonatale è tanto semplice quanto piacevole. Ti serviranno solo 10 o 15 minuti in un momento della giornata lontano dai pasti in cui il tuo bambino è tranquillo ma ancora sveglio, ad esempio al termine del bagno serale o prima di andare a letto.

Prima di iniziare, assicurati che la stanza in cui vi trovate sia calda e silenziosa. Togliti orologio e gioielli che potrebbero intralciarti e prendi dell’olio per bambini, meglio se senza profumo e di tipo naturale ad esempio olio di mandorle dolci.

A questo punto spoglia il tuo piccolo e adagialo sul letto o sul fasciatoio sopra un asciugamano o una coperta morbida. Si consiglia di iniziare a massaggiare la pelle del neonato dalle mani, strofinando delicatamente i palmi. Successivamente puoi passare a massaggiare tutte le altre parti del colpo.

Massaggio alle gambe

Avvolgi delicatamente ma con fermezza le mani attorno alla gamba del tuo bambino e falle scivolare delicatamente dalla coscia alla caviglia. Ripeti alcune volte prima di passare all’altra gamba.

Massaggio alle braccia

Fai rotolare dolcemente il braccio del bambino tra le mani, iniziando dalla sua spalla e scendendo fino al polso. Ripeti due o tre volte, quindi passa all’altro braccio.

Massaggio al collo

Sostieni la testa e la parte superiore del tuo bambino con una mano. Appoggia il pollice dell’altra mano su un lato del collo e le prime due dita sull’altro lato. Quindi usa la punta delle dita per strofinare delicatamente il collo del tuo bambino con un movimento circolare.

Massaggio alla pancia

Chiudiamo il nostro articolo dedicato ai benefici del massaggio neonatale con questa tecnica con cui puoi davvero ridurre il dolore delle coliche. Per prima cosa fai un massaggio al ventre al tuo bambino. Quindi piega le sue ginocchia verso la pancia e tieni premuto per circa 30 secondi prima di rilasciare. Ripeti alcune volte. Infine, posiziona il bordo di una mano sulla pancia del tuo bambino, scivolando dall’ombelico verso il basso seguendo uno schema ritmico allo scopi di far rilasciare il gas in eccesso.

Se desideri altri consigli per alleviare le coliche del neonato leggi anche il nostro articolo “Come capire se tuo figlio soffre di coliche”.


COMMENTA L'ARTICOLO