Il latte preferito dalle mamme

Alimentazione in gravidanza

Consigli sull'alimentazione nella dieta di tutti i giorni durante i mesi di gravidanza

Visualizza

Scopri i consigli sulla corretta alimentazione in gravidanza

Scelta degli alimenti

Varia il più possibile gli alimenti che assumi nella tua alimentazione quotidiana.

Nella dieta di ogni giorno, consuma soprattutto cibi contenenti proteine  a basso contenuto di zuccheri quali carne, uova, pesce e formaggi.

Nella scelta delle carni dai la preferenza ai tagli magri, alle carni bianche (pollo, tacchino, agnello e coniglio).  2-3 volte alla settimana, se possibile, sostituisci la carne con il pesce. Limita invece insaccati e salumi, sia crudi sia cotti, perché troppo calorici e ricchi di sale e grassi.

Bevi ogni giorno latte fresco pastorizzato oltre a contenere proteine ad alto valore biologico, è anche ricco di calcio e vitamine A e D.

Se non ti piace il latte, puoi sostituirlo tranquillamente con lo yogurt, optando per le qualità bianco o alla frutta.

Non superare però la dose di mezzo litro di latte al giorno: il lattosio in eccesso può dare luogo a micro lesioni della parete intestinale con conseguente perdita di sangue e sviluppo di anemie, pericolose in gravidanza.

Consuma quotidianamente almeno quattro porzioni tra ortaggi e frutta fresca. Si tratta, infatti, di prodotti ricchi di vitamine, sali minerali e fibre molto utili al tuo organismo in questo periodo.

Per quanto riguarda i condimenti, dai la preferenza agli oli vegetali rispetto ai grassi animali (burro, strutto). Privilegia l’olio extravergine di oliva per il suo contenuto di acidi grassi insaturi e vitamina E.

Alimenti consigliati

Visto che in gravidanza vi è un maggiore fabbisogno di ferro, ricorda di nutrirti di alimenti ricchi di questo minerale quali carne, pesce, latte e prodotti caseari, alcuni vegetali, uova e cioccolato.

Se non riesci con la dieta a raggiungere un adeguato apporto di ferro, chiedi al tuo medico di prescriverti un integratore specifico.

Anche il fabbisogno di acido folico,  necessario per la produzione dell´emoglobina, raddoppia in gravidanza: dato che questa sostanza, presente in numerose verdure, carni e cereali, viene parzialmente inattivata durante la cottura, è opportuno ricorrere a un’integrazione farmacologica.

La dieta in gravidanza deve contenere infine un sufficiente quantitativo di fibra vegetale al fine di stimolare i movimenti intestinali e combattere così la stipsi, disturbo molto frequente in tutte le gestanti.

Alimenti da ridurre e/o evitare

Riduci il consumo di caffè, tè, cioccolata a tre tazze al giorno, anche se sarebbe meglio eliminarli del tutto: queste bevande, infatti, contengono caffeina e altre sostanze che, oltre a risultare eccitanti del sistema nervoso, interferiscono con l’assorbimento di alcuni nutrienti.

Assumi con moderazione alimenti e bevande contenenti zucchero per contenere l’aumento di peso che già si verifica fisiologicamente.

Attenzione, infine, anche ai cibi troppo ricchi di fibre: un eccesso di queste può, infatti, essere causa di motilità intestinale. In tal caso, puoi sostituire frutta e ortaggi con i succhi, purché di fresca produzione domestica.