Il latte preferito dalle mamme

I giochi da fare all’aria aperta insieme al tuo bambino

26 Aprile 2017

  • Il Mondo dei Bimbi

Finalmente è venuta la primavera e le occasioni per passare più tempo all’aperto non mancano: ecco di seguito una serie di giochi da fare insieme al tuo bambino, in compagnia di qualche suo amichetto (o in alternativa di qualche altro adulto consenziente), per divertirvi e passare allegramente un po’ di tempo insieme.

1 Corsa dei bicchieri

Procurati dei bicchieri di carta colorata, tanti quanti sono i partecipanti, e riempili fino ad un centimetro dal bordo di acqua. Fai schierare tutti i bambini lungo una riga con in mano il bicchiere colmo d’acqua: al tuo via, dovranno mettersi a correre lungo il percorso stabilito facendo attenzione a non far cadere il contenuto del bicchiere. La vittoria sarà assegnata al bambino che arriverà al traguardo col bicchiere più pieno.

2 Strega comanda color

Il gioco inizia con un giocatore che interpreta la “strega”, il quale ha il compito di dare agli altri il comando delle cose da fare usando l’espressione “Strega comanda color….”. A seconda del colore pronunciato dalla “strega”, i bambini dovranno mettersi in salvo toccando un oggetto della nuance indicata. Perde la partita il bambino che, non avendo trovato oggetti del colore designato, verrà catturato dalla “strega”, diventando a sua volta “strega” nel turno successivo.

3 Reginella prigioniera

Questo è un gioco che piacerà soprattutto alle bambine, che, a turno, dovranno interpretare la reginella imprigionata nel castello. Gli altri bambini, disposti in cerchio intorno a lei, dovranno intonare uno ad uno la canzone: “Reginella, reginella prigioniera, quanti passi devo fare per arrivate al tuo castello”? La regina designata dovrà rispondere a ciascuno di loro il numero di passi da fare, imitando però uno specifico animale, ad esempio “quattro passi da pulce” o “due da rana”. Vince il bambino che per primo arriva al castello.

4 Bowling con le lattine

Ecco un gioco molto adatto da fare sia in giardino che su una terrazza o balcone. Procurati una decina di lattine vuote tipo quelle delle bibite gassate e una palla di gomma morbida di medie dimensioni. Disponi le lattine una sopra l’altra formando una piramide e invita il bambino o i bambini a lanciare con le mani la palla verso il bersaglio. Vince il bambino che avrà fatto cadere più lattine al termine della partita. Per rendere più interessante la sfida, potresti anche invitare il bambino a lanciare la palla con gli occhi chiusi o stando in bilico su una sola gamba.

5 Corsa nei sacchi

Per fare questo gioco, molto apprezzato anche dai maschietti, che amano i giochi molto più movimentati, procurati dei sacchi di tela come quelli usati per contenere le patate. Invita ciascun bambino a mettere i piedi e le gambe dentro il sacco, procedendo poi a saltelli verso il traguardo. L’obiettivo è di tagliare la meta il più velocemente degli altri avversari.

6 Palla avvelenata

Palla avvelenata è un gioco che richiede uno spazio abbastanza ampio e un numero di giocatori superiore almeno a tre. Se i bambini che partecipano sono molto piccoli utilizza per precauzione un palla di gommapiuma, perché, rimbalzando, la palla potrebbe colpire  la testa del bambino facendogli male. Il gioco funziona infatti così: un bambino lancia contro un muro o un albero la palla, la quale rimbalzando tornerà indietro. Mentre lancia la palla il bambino battitore dovrà esclamare il nome di un altro giocatore che dovrà fare di tutto per impossessarsi della palla, mentre gli altri scappano. Appena raggiunta la palla, gli altri giocatori saranno obbligati a fermarsi nel luogo in cui si trovano, assumendo le sembianze di statue. A questo punto il battitore dovrà cercare di colpire con la palla il maggior numero di bambini, eliminandoli così dal gioco. I bambini che invece riusciranno ad afferrare con le mani la palla si metteranno in salvo, diventando a loro volta battitori.

7 Ferito, moribondo, morto

Un gioco simile per certi aspetti a palla avvelenata è il seguente: fai disporre tutti i bambini che partecipano al gioco davanti ad un muro e scegli uno di loro per fare il battitore. Quest’ultimo dovrà lanciare la palla cercando di colpire gli altri partecipanti, i quali però saranno in movimento. Ciascun bambino ha però tre chance (Ferito, moribondo, morto) prima di essere eliminato dal gioco. Vince il giocatore che rimane per ultimo, che diventa a sua volta battitore.


COMMENTA L'ARTICOLO