Il latte preferito dalle mamme

Come scoprire se tuo figlio è maschio o femmina?

21 Ottobre 2015

  • Il Mondo dei Bimbi

Fiocco rosa o fiocco azzurro? Ci sono dei metodi “scientifici” che ti aiutano a capire se tuo figlio è maschio o femmina: scopriamoli insieme!

Gravidanza significa attesa e l’attesa, inevitabilmente, porta con sé ansie, dubbi, domande. Aspettare un bambino significa però anche fantasticare, lasciare andare l’immaginazione, provare a indovinare come sarà il tuo piccolo, di che colore avrà gli occhi, da chi avrà preso il nasino.

La domanda più importante, quando si aspetta, è “sarà maschio o femmina?” L’unico modo sicuro per saperlo è l’ecografia o un esame genetico, ma ciò non toglie che tu possa cimentarti in metodi alternativi, sicuramente meno scientifici ma di certo più divertenti! 

La forma della pancia

Le nostre nonne credevano che una pancia tonda, a forma di palla e spostata in avanti fosse presagio di un bambino, mentre una più ovale, a forma di anguria e che comportasse un allargamento anche dei fianchi, significasse che sarebbe arrivata una bambina.

Le nausee

La leggenda narra che se hai delle voglie sei in attesa di una femminuccia. Viceversa, invece, se non hai avuto nausee probabilmente aspetti un maschietto!

Le voglie

Quante volte ti sei svegliata nel mezzo della notte con una forte voglia di cioccolata? O invece era formaggio? Si dice che la voglia di salato indichi l’arrivo di un bimbo e quella di dolce l’arrivo di una bimba. Che fame!

Il metodo delle R

Esiste un metodo davvero particolare! Secondo l‘antica legge della R bisognerebbe contare tutte quelle presenti (ma proprio tutte!) nei nomi dei nove mesi di gravidanza e in quello della mamma e del papà: se si ottiene un numero pari il fiocco sarà rosa, altrimenti preparate pure il fiocco azzurro!

Mani, piedi, seno e pelle!

Secondo alcune credenze l’arrivo di un maschietto comporterebbe qualche fastidio in più: piedi più freddi, mani più secche, mal di testa, ricrescita dei peli più veloce del solito. Di contro, però, si godrebbe di una pelle più luminosa: pare infatti che l’arrivo di una femminuccia porti con sé qualche brufolo e qualche impurità.

E tu hai già scoperto il sesso del tuo bambino o preferisci fantasticare ancora un po’ e goderti la sorpresa?  Maschio o femmina, cosa vorresti? 🙂


COMMENTA L'ARTICOLO