Il latte preferito dalle mamme

Tratti ereditari: modellamento o ereditarietà?

10 Maggio 2014

  • Il Mondo dei Bimbi

I tratti ereditari non solo colore degli occhi, altezza, corporatura, ma anche senso dell’umorismo e gusti, comportamenti e reazioni: i figli possono ereditare anche tratti che non sono genetici.

Oltre ai tratti genetici, come il colore dei capelli, la corporatura esile, gli occhi a mandorla o una dentatura perfetta, i bambini possono prendere dai genitori  anche altre caratteristiche non genetiche, grazie ad un processo che si chiama modellamento, grazie a cui un bambino impara attraverso l’osservazione e l’imitazione dei propri genitori: così ad esempio reagirà nevroticamente se uno dei genitori è solito lanciare oggetti od urlare, oppure sarà tranquillo e sereno se in casa è abituato ad un’atmosfera rilassata.

Esempi di modellamento

cos'è il modellamento

È probabile che un bambino che osserva un genitore dipingere o creare oggetti con la ceramica, si avvicini precocemente all’arte e diventi anche lui a sua volta, un artista, sviluppando una sensibilità al di fuori della norma. Ovviamente, se il bambino non è dotato per la pittura o la scultura, se non si sente attratto da nessuna tipologia di forma artistica, è inutile bombardarlo di informazioni e sessioni pratiche, perché non riuscirà a diventare il Picasso che sognate! Anzi potrebbe addirittura odiarla…

Lo stesso vale per la passione per i colori forti, l’abbinamento di capi d’abbigliamento o l’apprezzamento di cibi salati: se i genitori hanno cresciuto i bimbi seguendo determinati gusti o regole, ecco che loro li ripeteranno istintivamente, anche se non saranno propri del loro carattere.

Se il bambino invece è influenzato dall’impulsività delle vostre reazioni e si comporta in modo troppo irruente, senza ragionare sulle cose, ecco che il genitore deve intervenire facendo notare al bambino che sono comportamenti sbagliati, che anche se mamma o papà reagiscono a volte così, non sono giusti e che anche voi farete di tutto per evitarli. Essere consapevoli delle proprie azioni e dei propri comportamenti e parlarne con i propri bambini è il miglior modo per rompere il circolo vizioso. Assumersi la responsabilità di atteggiamenti non corretti e insegnare ai bambini qual è il modo giusto di affrontare le cose, servirà a far loro capire che possono migliorare rispetto a mamma e papà, e insegnare a voi genitori cosa evitare.

Il modellamento, in questo caso, diventa molto più importante di occhi azzurri e capelli neri, di un nasino all’insù e di un corpo longilineo: l’ereditarietà genetica non c’entra nulla, ma il comportamento corretto diventa fondamentale per migliorare i vostri bimbi, ma anche voi stessi.


COMMENTA L'ARTICOLO