Il latte preferito dalle mamme

Le Vaccinazioni: facciamo due conti

13 Ottobre 2014

  • Il Mondo dei Bimbi

Perché è necessario vaccinare il mio bambino? Ecco i motivi più diffusi per cui le mamme decidono, seguite dal proprio pediatra, di sottoporre a vaccino i propri bimbi.

In Italia alcuni vaccini sono obbligatori per i bambini: poliomelite, tetano, difterite ed epatite B. Ne esistono, però, anche altre che sono vaccinazioni consigliateLa differenza è evidente: le prime sono considerate indispensabili per i nuovi nati, le seconde opzionali. Diamo un’occhiata alle motivazioni più diffuse per cui si vaccina un bambino?

Molti vaccini proteggono il tuo bambino da alcune complicanze mediche conseguenti a malattie oppure per le quali non esiste una terapia davvero efficace: la risposta immunitaria stimolata dal vaccino, alle volte è la migliore arma che il bimbo ha per difendersi contro questi pericoli. Il vaccino serve ad evitare che le infezioni si aggravino e/o si complichino con una copertura immunitaria immediata ed efficace.

Quali sono i motivi per cui dovrei vaccinare mio figlio?

La protezione da alcune malattie gravi o molto rare e la prevenzione da infezioni comuni e che si ripresentano periodicamente: più bambini hanno un virus più è facile che contagi altri bambini. I vaccini riproducono gli stessi meccanismi di difesa del sistema immunitario umano, per questo vengono considerati così efficaci.

E’ tutto oro ciò che luccica?

Non dimentichiamo, però, di considerare anche il rovescio della medaglia: i vaccini, talvolta, hanno controindicazioni e conseguenze negative sulla salute di un bambino che esulano dalla bravura di chi le effettua. Informati bene sui pro ed i contro della vaccinazione che pensi di fare al tuo bimbo confrontandoti con il pediatra o anche consultando diversi medici. Ricorda: non aver mai paura di chiedere se è per la salute del tuo angioletto!

*DISCLAIMER: La scelta di vaccinare o meno il proprio bambino è assolutamente personale: solo i genitori (o chi per loro) possono decidere, seguiti dal pediatra del bambino, qual è la migliore soluzione. Non deve essere fatta alcuna pressione perché non è una questione da prendere tanto alla leggera. Mamme e papà, informatevi, valutate bene e fate solo ciò che credete essere il meglio per il vostro bimbo 🙂

Se questo articolo ti è stato utile, lascia la tua opinione e continua a seguirci su bimboemamma.it! 🙂

Credits Photo: Pixabay.com


COMMENTA L'ARTICOLO